“Bullismo e Cyberbullismo ci rubano il futuro” ecco il progetto di Auser per i ragazzi

Più informazioni su

GROSSETO – Il dolore raffigurato con i colori, con i versi, con i racconti di vita veri o inventati. I ragazzi hanno dato sfogo a tutta la loro fantasia per poter rappresentare, con la tecnica che hanno preferito, il fenomeno del bullismo con tutte le conseguenze che comporta. E’ nato con questo spirito il concorso “Bullismo eCyberbullismo ci rubano il futuro”, organizzato dall’Auser territoriale di Grosseto, rivolto agli alunni e agli studenti delle scuole primarie e secondarie.

Oltre quaranta i ragazzi che hanno preso parte al concorso, attraverso elaborati che spaziano dai disegni raffiguranti un giovane incappucciato che insulta un coetaneo via web a un diario immaginario in cui una ragazza ha raccolto giorno per giorno lo sgomento per i soprusi subiti dai compagni di classe.

“I ragazzi hanno centrato il punto – dice il presidente dell’Auser territoriale Grosseto Vera Bartalucci – Visto che purtroppo queste situazioni sono presenti all’interno delle scuole, come associazione ci siamo mossi in questa direzione così da sensibilizzare i ragazzi sul fenomeno del bullismo e del cyberbullismo”. La cerimonia di premiazione si è tenuta nella sala Mirto Marraccini di Banca Tema, alla presenza di docenti e compagni di classe.

Primi classificati ex aequo sono stati Elena Settepassi della III A della scuola secondaria di primo grado Galileo Galilei e Morgana Ferrigno della II D della secondaria Renato Fucini di Ribolla. Secondi classificati ex aequo Grace D’Angelo (II D di Ribolla) e Serena Gliozzo (II F del Galilei); terzi pari merito Emma Petri (II D di Ribolla) e Ludovica Sgai della II B della scuola superiore Pietro Leopoldo di Lorena di Roccastrada. La commissione giudicatrice inoltre ha voluto segnalare gli elaborati di Vittoria Albini (I B di Roccastrada) e Niccolò Pelacani (II B di Roccastrada). I premi per i vincitori, oltre a un attestato di merito e al libro sull’Auser, sono consistiti in 300 euro per i primi classificati, 200 per i secondi e 100 per i terzi. Inoltre, l’associazione ha destinato 100 euro per ogni classe degli studenti premiati.

Più informazioni su

Commenti