Biondi: «Bragaglia non conosce il territorio e non sa cos’è stato fatto. Parli del suo programma che non c’è»

CIVITELLA PAGANICO – «Siamo una vera lista civica, ed è l’ora di farla finita di utilizzare falsi pretesti per ottenere consensi tra la gente» afferma la candidata sindaco della lista “Progetto Comune” Alessandra Biondi. «La nostra lista rispecchia le diverse sensibilità politiche dei candidati accomunati da un’unica idea di fondo: l’amore per il Comune e per il territorio in cui viviamo giornalmente e di cui conosciamo criticità e problemi».

«Sono cinque anni che stiamo a contatto con le persone e le problematiche del territorio e proprio per il rispetto verso i cittadini non abbiamo problemi a dire quello che abbiamo fatto e quello che è in corso; questa per noi è la buona politica. Alessandro Bragaglia, non conoscendo il territorio e non avendo la minima idea di quello che c’è da fare o che è stato fatto, anziché parlare del suo programma, che di fatto non c’è, ha letto il nostro permettendosi di estrapolare una frase da 20 pagine».

«Un programma che è la seconda parte di un progetto ambizioso e articolato che abbiamo iniziato cinque anni fa con il primo mandato e che stiamo portando avanti con soddisfazione e con la condivisione dei cittadini. Il nostro programma – conclude Alessandra Biondi – punta sulla sicurezza, sulla tutela dell’ambiente, sullo sviluppo turistico e la crescita del territorio; è un programma che non vuole lasciare indietro nessuno e che guarda a tutte le frazioni, individuando per ciascuna le priorità”.

La lista chiude la campagna elettorale con due incontri: questa sera alle 18.30 i candidati di “Progetto Comune” saranno a Casale di Pari per un saluto alla cittadinanza e poi alle 21.00 ci sarà la chiusura della campagna elettorale a Civitella Marittima.

Commenti