Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Brogi: «Basta slogan venduti come realtà. Noi siamo il nuovo e cambieremo Roccastrada»

ROCCASTRADA – “Domenica sarà un referendum, tra chi vuole cambiare e chi vuole mantenere l’esistente” così il candidato sindaco di Roccastrada, Ulderico Brogi lancia l’appello al voto in vista delle amministrative di domenica prossima.

“La nostra – spiega Brogi- è l’unica lista che punta sul nuovo, su un candidato sindaco e dodici candidati consiglieri che non hanno trascorsi istituzionali. Una scelta coraggiosa, ma l’unica per garantire a Roccastrada una vera novità, sul solco del’azione del governo gialloverde che ci ispira, unendo la Lega, alcuni elettori del Movimento Cinque Stelle e una nutrita componente civica”. “Il cambiamento spiega Brogi- passa dall’interruzione di oltre settanta anni di dominio del centrosinistra. Uno status quo che ha fatto diventare Roccastrada un laboratorio del Pd provinciale. Un laboratorio i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti. Una cattedrale nel deserto che ha fagocitato milioni di euro come l’area agroindustriale del Madonnino. Borghi abbandonati e lasciati all’incuria. Parchi giochi in preda ai vandali. Impianti sportivi che sono ai limiti della decenza. Una sicurezza lasciata a se stessa, rinunciando anche all’azione della Polizia Municipale che è ancora disarmata. Strade piene di buche in cui, quotidianamente, si aprono voragini. Un castello di Montemassi in cui l’amministrazione vorrebbe far celebrare i matrimoni, ma che è in pieno degrado. Basta fare un giro per il territorio e questo è evidente a tutti. Non servono slogan o spot per dimostrarlo”.

“In questi anni – prosegue il candidato – la volontà di accorpamento di funzioni ha portato alla crescita esponenziale di poltrone, pagate dai cittadini. Per questo vanno rivisti i contratti di servizio, a partire da quello con Sei Toscana, l’unico che può condurre ad un abbassamento della Tari. Servono maggior sicurezza, un’ordinaria amministrazione che sia veramente tale e quotidiana, meno spot e slogan e sogni venduti come realtà. Solo dopo il nostro insediamento ed in base alle risorse realmente ottenibili fisseremo quelle che sono le priorità del quinquennio per i lavori di straordinaria amministrazione. Portare avanti quelli già programmati, come la scuola di Ribolla, evitando che sia un nuovo spreco di denaro pubblico e far sì che la nuova caserma dei Carabinieri possa rappresentare un punto di partenza per la sicurezza del territorio, aumentando il personale della Polizia Municipale e farlo lavorare in coordinamento, sono obiettivo per noi fondamentali”.

“Il mio Comune – conclude Brogi – guarderà verso sud. Una sinergia con il Comune di Grosseto sempre più stretta che possa rilanciare l’area del Madonnino dando nuove opportunità all’agricoltura, creare una rete di ciclopiste, pensare a nuovi eventi sfruttando la vicinanza del polo fieristico, intercettare i milioni di turisti che, annualmente, frequentano il litorale grossetano e castiglionese”. Da qui l’appello al voto di Ulderico Brogi. “Domenica – conclude il candidato sindaco- i cittadini del comune di Roccastrada hanno la grande opportunità di cambiare. Da un lato il nuovo rappresentato da ‘Un Futuro per Tutti’, dall’altro l’usato di chi in questi anni è stato al governo ed all’opposizione con i risultati che hanno spinto Roccastrada sull’orlo del baratro”.

Il 24 maggio la conclusione della campagna elettorale di Ulderico Brogi e di ‘Un futuro per Tutti’ sarà a partire dalle 18 davanti alla sede elettorale di Corso Roma con un buffet aperto ai cittadini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.