Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le band delle scuole si “sfidano” con il progetto “Saràbanda”

Più informazioni su

ALBERESE – L’ex cinema di Alberese ha ospitato il sesto incontro provinciale delle bande scolastiche organizzato quest’anno dall’Istituto comprensivo numero 6 sotto la “regia” del professore Giovanni Lanzini, docente di educazione musicale e responsabile del progetto “Saràbanda”, che la scuola promuove da quasi un decennio.

Il dirigente scolastico Loretta Borri ha salutato ragazzi e genitori. Hanno quindi preso la parola per il saluto istituzionale Olga Ciaramella consigliere provinciale con delega alla cultura, Chiara Veltroni, assessore alla cultura del Comune di Grosseto, Lucia Venturi presidente del Parco della Maremma. Per la Pro loco “Alborensis” erano presenti presidente e vice presidente Luca Varagliotti e Paolo Breschigliaro.

Per suonare sono arrivate band sia dal Monte Amiata (la scuola media “Pratesi” di Santa Fiora con il professore Daniele Fabbrini e la Scuola Media “Vannini” di Casteldelpiano con il professore Massimiliano Santella), sia dalle colline (la Scuola Media di Magliano in Toscana guidata da professore Michele Makarovic), oltre alla partecipazione straordinaria del gruppo musicale della scuola media “Pascoli” di Portoferraio, guidato dalla professoressa Chiara Galliozzi. Nell’intermezzo si è esibito il liceo musicale cittadino “Bianciardi” con la performance del bravissimo  percussionista Francesco Bertini.  Come “padroni di casa” dell’evento, ovviamente l’ultimo intervento musicale è spettato alla “Bandabassotti” della Galilei, diretta da Giovanni Lanzini ed espressione strumentale del progetto “Saràbanda” nato in collaborazione con la Società filarmonica Città di Grosseto e con il sostanziale aiuto dei tutor, professori Elena Ciampelli per il flauto, Michele Makarovic per gli “ottoni” e Alessio Manini accompagnatore pianistico.

La manifestazione, che ha visto la partecipazione di circa 300 ragazzi oltre ai genitori, ha avuto la propria prosecuzione nel pomeriggio con un’escursione naturalistica al Parco della Maremma con le guide messe a disposizione dalla presidenza del Parco. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.