Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carriere del 19, Stella: «Noi abbiamo cercato di salvarle. Per Travison spendevamo troppo»

SCARLINO – “Le tradizioni popolari non hanno colore politico. Devono unire, non dividere” il candidato sindaco della lista Scarlino Insieme, Marcello Stella, risponde all’avversaria Francesca Travison che ha accusato l’amministrazione uscente di aver abbandonato l’organizzazione delle Carriere del 19.

“È davvero avvilente, in questo scorcio di campagna elettorale – spiega Stella – leggere la strumentalizzazione politica che la candidata Travison fa delle tradizioni del nostro comune. Tralascio tutte le sue considerazioni sul centro storico del paese, dato che ripropone come roba sua progetti già realizzati, programmi in fase di partenza e proposte per il futuro. Nemmeno se vivesse in un altro posto sarebbe comprensibile. E diventa ancora più grave perché da tempo calca le scene politiche locali e provinciali, oltre ad essere stata per cinque anni in consiglio comunale. Dove, peraltro, non perdeva occasione di dire che si spendevano troppo soldi proprio per la cultura”.

“Sulle Carriere del 19, però non intendo passarci sopra – dice il sindaco – mescolare la politica con le iniziative popolari, dividere invece di unire, è una vergogna e dà la misura del livello di coscienza civica di questa lista e della sua candidata a sindaco.
Ricordo a lei, ma lo dico soprattutto a chi domenica andrà a votare, che in cinque anni di governo, ogni nostra proposta per rilanciare le Carriere del 19 è stata boicottata. A partire dalla costituzione di un gruppo di lavoro, anche senza la partecipazione del Comune che comunque, come sempre, avrebbe dato il proprio contributo economico per questa manifestazione”.

“Per noi questa festa e tutte le altre iniziative che mettono in luce le nostre tradizioni, il nostro Comune e il nostro territorio – conclude Stella –  non hanno colore politico. Devono essere manifestazioni che uniscono, non che dividono la comunità, oltre a creare opportunità di crescita del territorio. Chiedere coerenza alla candidata Travison è troppo, mi rendo conto, ma almeno il buon gusto di non scaricare sugli altri responsabilità che non hanno, tanto per portare a casa qualche voto in più”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.