Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Campagna elettorale, Maestrini tira le somme: «Ne usciamo a testa alta, ignorando le provocazioni»

SCARLINO – “Usciamo da questa campagna elettorale a testa alta. I nostri toni sono stati sempre pacati. Dalle provocazioni e dalle accuse che si sono scambiati in questi mesi gli altri candidati, noi ne siamo rimasti fuori” a dirlo il candidato sindaco per la lista civica “PensiAmo Scarlino”, Roberto Maestrini .

“A noi – chiarisce Maestrini – è interessato soltanto ascoltare i cittadini con le loro richieste, le loro proposte e i loro problemi. Abbiamo presentato le nostre idee per lo sviluppo, il migliore e il più sostenibile possibile, del nostro territorio. E sono sempre state idee – in tanti ce lo hanno riconosciuto – concrete e realizzabili. In questi mesi, non abbiamo mai puntato il dito contro nessuno. Non abbiamo mai attaccato. E i nostri avversari non sono riusciti, in nessuna occasione, ad attaccarci. Anzi, un altro candidato ha detto che siamo “brave persone”. Ed è vero. Siamo tredici brave persone. Tredici scarlinesi doc che amiamo Scarlino e il suo territorio e che facciamo politica per passione e non per professione”.

“Arrivo al 26 maggio- prosegue il candidato – orgoglioso delle mia squadra e del percorso che abbiamo condiviso. Ognuno di noi ha portato la propria esperienza, le proprie competenze e tutto il proprio amore per Scarlino e il suo territorio. Alla fine di questa bella campagna elettorale mi piace tornare indietro. E ripresentare le idee che ci hanno e mi hanno guidato nella costruzione del programma elettorale. Le cose in cui credo. Credo che il nostro mare, le nostre spiagge, i nostri boschi, la nostra campagna siano tra i più belli al mondo e che, proprio per questo, siano da tutelare anche attraverso uno sviluppo sociale, economico e urbanistico sostenibile. Credo che il Capoluogo, lo Scalo, Pian D’Alma, il Puntone, le Case abbiano bisogno di interventi diversificati e di investimenti finalizzati a proteggere e a potenziare le specifiche peculiarità”.

“Credo che sia prioritario. -aggiunge Maestrini – ricreare il tessuto associativo e sociale ultimamente perduto. Reputo fondamentale sviluppare le opportunità di lavoro offerte dalle nuove professionalità e dal turismo che nel nostro Comune non è ancora opportunamente decollato, ma penso anche che non si debba mai perdere di vista il prezioso mondo degli agricoltori, dei commercianti, degli artigiani. Guardo in particolare ai giovani del nostro Comune. Voglio dare loro l’opportunità di viaggiare e di conoscere il mondo. Per tale motivo, vorrei destinare risorse per permettere ai nostri ragazzi e alle nostre ragazze di fare questa esperienza e di poter tornare arricchiti da un ulteriore bagaglio culturale, da spendere nel nostro territorio”.

“Credo – conclude il candidato – che le giovani coppie e i neo genitori debbano sentirsi accolti anche con politiche economiche a sostegno alla genitorialità per poter tornare a vivere qui. Credo che gli anziani abbiano il diritto di trovare vicino a casa sicurezza, opportunità di svago e tutti i servizi di cui necessitano, ma anche qualcuno che li ascolti e li renda parte attiva. Credo che insieme tutto questo possa diventare realtà. Dal 26 maggio. Con noi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.