Quantcast

Tirrenica, Bianciardi: «La proposta delle rotatorie è valida, la sottoporrò ad Anas e Provincia»

CAPALBIO – “Non è Marco Donati il mio avversario, ma un’amministrazione uscente che vuole riproporsi ancora, sempre uguale a sé stessa. Quella delle rotatorie è una proposta valida che rivendico con forza” a dirlo il candidato di Adesso per Capalbio, Settimio Bianciardi.

“Quella delle rotatorie sull’Aurelia e a Borgo Carige sono proposte validissime – chiarisce il candidato – da sindaco, convocherò un incontro urgente con Anas e Provincia entro il 15 di giugno, per portare sul tavolo le esigenze dei cittadini di Capalbio e di chi visita il nostro territorio. Questo non esclude le soluzioni già discusse, che però sono troppo a lungo termine mentre l’emergenza è ora e va risolta in pochi mesi”.

“Molto meglio fare campagna elettorale su traguardi difficili da raggiungere – aggiunge Bianciardi – ma utilissimi alla cittadinanza che fare propaganda sul nulla più assoluto come il candidato sindaco Marco Donati. Noi siamo fatti così: davanti all’evidenza di un problema preferiamo studiare e proporre soluzioni che possano risolverlo, piuttosto che rassegnarci e rimanere impassibili. Abbiamo l’ambizione di poter migliorare la condizione della nostra comunità, è questo il ruolo che per noi deve avere un amministratore pubblico”.

“Mentre Donati vuole continuare con la solita amministrazione dell’esistente – sottolinea il capolista di Adesso per Capalbio – noi abbiamo l’orgoglio di rappresentare la nostra comunità come merita, andando su tutti i tavoli che contano. La verità è che Donati è un semplice esecutore delle volontà dell’attuale Sindaco”, ha attaccato Bianciardi, “che lo sta tanto sostenendo in questi ultimi giorni di campagna elettorale e che invitiamo a farsi vivo come il vero candidato sindaco della lista”.

“I nostri avversari non sono gli altri candidati – conclude Bianciardi – ma un’amministrazione uscente, quella di Luigi Bellumori, che vuole riproporsi nuovamente”.

Commenti