Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Di Giacinto: «Sì a nuovi parcheggi ma senza cementificare e tagliare il verde. Ecco il nostro piano»

FOLLONICA – «Nuove aree di sosta e parcheggi scambiatori, il nostro piano per la città: nessuna cementificazione, né taglio del verde, solo la valorizzazione degli spazi» ad annunciarlo Massimo Di Giacinto, candidato sindaco del centrodestra follonichese

«Follonica ha bisogno di una seria revisione del sistema parcheggi – chiarisce il candidato – quello attuale, evidentemente, non è in grado di soddisfare le esigenze della città, in particolare nel periodo estivo. E il nostro programma di governo contiene soluzioni chiare ed efficaci. Partiamo dalla riqualificazione dell’esistente, come le due aree di sosta attualmente esistenti nel comprensorio Ilva: basta con i piccoli e inutili interventi tampone per rimediare al degrado, i due grandi parcheggi sterrati (quello antistante il Teatro Fonderia Leopolda e quello accanto alla Fonderia Uno) hanno bisogno di una pavimentazione consona alla bellezza e al prestigio degli edifici storici recuperati».

«Nessuna distesa d’asfalto, nessuna cementificazione, nessun taglio del verde – sottolinea Di Giacinto – ogni intervento sarà concordato con la Sovrintendenza. Una nuova area di sosta, secondo il nostro piano, sorgerà dietro la scuola media dell’Ilva, quando l’istituto sarà trasferito nel nuovo Polo scolastico al Parco centrale: demoliremo la palestra, vecchia e pericolosa, e al suo posto realizzeremo un parcheggio a servizio del centro cittadino. Un’altra nuova area di sosta è prevista al posto del vecchio depuratore (una volta demoliti e smaltiti i ruderi della struttura) tra Senzuno e l’Ilva, come naturale proseguimento del parcheggio già esistente in via Caduti di Nassirya. Un aspetto particolarmente importante sta nel fatto che tutte queste aree di sosta (Ilva e Senzuno) saranno collegate tra loro. E perché non pensare di utilizzare anche il Parco centrale (tranne il venerdì, giorno di mercato) come parcheggio, nei mesi estivi oppure in caso di necessità, prevedendo una nuova destinazione d’uso?»

«Ma la nostra idea di sosta intelligente – conclude il candidato – prevede anche la realizzazione di parcheggi scambiatori alle porte della città, da mettere in servizio nel periodo di alta stagione turistica oppure in occasione di grandi eventi: saranno localizzati nei tre principali punti d’accesso a Follonica, cioè a Pratoranieri, nei pressi del bivio Bicocchi e nella zona di Rondelli. Qui residenti e turisti potranno lasciare l’auto e usufruire di un servizio di trasporto con bus navetta elettrici verso il centro (e ritorno). Siamo convinti che questo, nel complesso, sia un sistema efficace per conciliare le esigenze di chi vive a Follonica tutto l’anno e di chi frequenta la nostra città per turismo. E con la fiducia dei cittadini lo realizzeremo davvero».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.