PensiAmo Scarlino: «Al centro le esigenze del cittadino: nascerà un assessorato all’ascolto»

SCARLINO – «Il cittadino e le sue esigenze: tante le proposte della lista civica PensiAmo Scarlino in favore dei cittadini tra cui incentivare la residenza stabile nel Comune, promuovere la costituzione di cooperative di servizi, istituire un Assessorato all’ascolto, creare piccoli orti pubblici, censire (e abbattere) tutte le barriere architettoniche» a farlo sapere una nota della lista PensiAmo Scarlino.

«Per far “rinascere” il Comune, e in particolare il capoluogo – prosegue la nota – è prioritario incentivare la residenza stabile. Per questo, abbiamo in progetto la riduzione degli oneri di urbanizzazione per ristrutturare le prime case. E’ nostro progetto istituire un Assessorato all’Ascolto per un confronto quotidiano con i cittadini. Si pensa anche alla realizzazione di una pagina di supporto on-line al cittadino, in cui poter segnalare piccole criticità e disservizi, oltre che proposte».

«Vogliamo promuovere, inoltre – aggiunge la nota – la creazione di cooperative di Comunità per Servizi (aiuto soprattutto agli anziani per servizi carenti come Poste, pagamenti, assistenza medica per prenotazioni, ma anche nel tempo libero) in cui i cittadini, attraverso le associazioni, si mettono a disposizione per aiutare chi ne avesse necessità. Nell’area adiacente alle scuole di Scarlino Scalo, potrebbero sorgere piccoli orti pubblici (in concessione gratuita)».

«Vogliamo censire e monitorare – conclude la nota – le barriere architettoniche e progettare interventi per il loro superamento, anche attraverso finanziamenti Europei».

Commenti