Nascondevano oppio e hashish in casa: arrestati due fratelli

Più informazioni su

MONTEPULCIANO – Arrestati dai carabinieri due fratelli di 36 e 33 anni, incensurati, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio: a casa dei due uomini i militari dell’Arma hanno sequestrato 139 grammi di oppio e 100 di hashish, sostanze che, adesso, sono state spedite in Maremma per essere analizzate dal laboratorio dei carabinieri di Grosseto,.

I due fratelli sono stati fermati ieri a Montepulciano dai Carabinieri per un normale controllo: «I due, un bracciante e un imbianchino originari di Chiusi, viaggiavano su un’utilitaria – spiega una nota dei carabinieri – che già era stata notata in passato aggirarsi in maniera anomala, lentamente, nelle aree cittadine che sono conosciute come quelle nelle quali si spaccia e si consumano stupefacenti tra i giovani. Il fenomeno a Montepulciano non è per fortuna particolarmente rilevante, ma occorre comunque contrastarlo, porre freno alla sua diffusione affinché non dilaghi».

Addosso al fratello maggiore è stato rinvenuto mezzo grammo di oppio e mezzo grammo di hascish ed è scatata, quindi, anche la perquisizione della casa dove i fratelli vivono insieme: lì i carabinieri hanno trovato ulteriori 139 grammi di oppio e 100 grammi di hascish, due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento della sostanza in palline di cellophane termosaldato. I due uomini sono stati arrestati e adesso si trovano in carcere a Santo Spirito.

Più informazioni su

Commenti