Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La denuncia: «In città ci sono parcheggiatori abusivi che molestano le donne. Inammissibile»

FOLLONICA – «Parcheggiatori abusivi, nuova tassa supplementare?» a sollevare la questione è la candidata consigliera nelle file di CasaPound Italia, Jessica Politi.

«La candidata – spiega una nota del comitato elettorale – prende la parola facendosi carico delle numerose segnalazioni ricevute in gran parte da ragazze follonichesi, esasperate dalla crescente presenza di persone poco raccomandabili nelle aree adibite ai parcheggi follonichesi».

«È inammissibile che in una città dove le aree di parcheggio sono interamente a pagamento si chieda ai cittadini di versare un tassa supplementare a questi “signori” per evitare molestie e offese. Parcheggi del centro – spiega la giovane candidata – ma anche dei supermercati dove donne, soprattutto madri, devono fare i conti, oltre che con gli impegni quotidiani, anche con questo tipo di molestatori».

«La militante di Casapound – prosegue la nota – sottolinea anche come la campagna elettorale improntata dall’attuale amministrazione sia, a suo modo di vedere, il lampante esempio di come i cittadini siano solo un bacino di possibili votanti, ascoltati e accontentati solo nei mesi prima delle elezioni»

«A ben vedere – sottolinea la candidata – direi che le soluzioni messe in campo da altre fazioni politiche, come l’automatizzazione del parcheggio, non risolvano assolutamente il problema: sappiamo benissimo che questi individui riuscirebbero lo stesso ad impossessarsi dell’area».
«L’unica soluzione possibile – conclude Politi – è quella di allontanarli quotidianamente con interventi continui durante tutte le ore del giorno, perché siamo stanche di pagare a queste persone la nostra incolumità»

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.