Quantcast

100mila euro per la manutenzione delle strade, il sindaco: «Vota a favore solo la maggioranza»

CINIGIANO – “Nell’ultimo Consiglio comunale abbiamo approvato, dopo l’esame del rendiconto 2018, una variazione al bilancio di previsione con la quale sono state destinate 100mila euro dell’avanzo di amministrazione alla viabilità” a farlo sapere il sindaco uscente Romina Sani, candidata per il secondo mandato.

“100mila euro sono una cifra importante per il nostro Comune– commenta Sani – che riconosce il valore di avere strade efficienti e sicure per la vita della comunità. Contro la delibera si sono schierati i tre consiglieri di opposizione Giovanni Barbagli, Alice Bianchini e Serena Tucci. Hanno detto NO, senza motivazione, alle infrastrutture utili per il turismo, per il lavoro, per l’assistenza, per migliorare la qualità della vita delle persone. Una scelta che dimostra concretamente il loro disinteresse verso le persone e le imprese di Cinigiano”.

“I 100mila euro – prosegue il sindaco – consentiranno di intervenire sul secondo tratto della strada Trisolla – Santa Lucia nei punti critici all’altezza di podere Fontacce, Podere San Giovanni, Podere Roggioli; nel tratto di strada tra il cimitero di Porrona e La Privata; nel tratto peggiore della strada Rotrecine a Monticello Amiata, nel viale del Madonnino a Castiglioncello Bandini, alle Cosole di Poggi del Sasso, sulla strada Mulinello nei tratti peggiori, sulla strada Tribolone e in alcune vie dei paesi”.

“Tutto questo sarà possibile esclusivamente grazie alla Maggioranza. Le parole di Serena Tucci – sottolinea Sani – che sputa sentenze sulle strade in pessime condizioni e poi quando siede in Consiglio comunale vota contro un atto fondamentale per i prossimi interventi sulla viabilità locale, suonano, dunque, false, stonate, ispirate solo a un desiderio di conflitto e di potere e non all’interesse generale della collettività. Sulle strade vicinali è stato fatto un lavoro enorme: adesso sono mappate e sono parte del Consorzio Riunito delle strade vicinali che avrà la competenza della relativa gestione e manutenzione ed entro giugno 2019 sarà operativo. I frutti si percepiranno nel medio lungo- termine, ma è stato indispensabile averlo già fatto, per impostare una nuova e seria modalità di gestione delle vicinali. È come se fosse nato un Comune delle vicinali. Per governare è necessario guardare oltre, avere una visione del futuro dotandosi di strumenti validi. E’ questo il senso del lavoro di ricognizione della toponomastica complessiva del Comune in atto, che metterà ordine e logica alle denominazione delle vie, nonché dei civici. Altrettanto importante sarà l’incarico, già previsto nel bilancio in esercizio, per la georeferenziazione delle strade di campagna con tutti gli accessi rurali”.

“Il nostro impegno –conclude il sindaco – proseguirà per garantire strade sicure e facilmente rintracciabili in caso di soccorso sanitario, protezione civile, consegne e per garantire una buona percorribilità ai turisti e ai residenti. E’ importante trovare nuove risorse per la manutenzione straordinaria e ordinaria delle strade comunali. Mi batterò partecipando a tutti i tavoli, a partire da Anci, per rivedere i criteri di ripartizione dei fondi che penalizzano i territori a bassa densità abitativa, così vasti e percorsi da tante strade, con come il nostro.”

Commenti