Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Servizio civile: 160 posti in Maremma, 76 a Grosseto. Tutte le opportunità

GROSSETO – Aperto dal 9 maggio, il nuovo bando per il servizio civile regionale: complessivamente saranno coinvolti 3150 giovani tra i 18 e 29 anni in tutta la regione.
“Nella provincia di Grosseto – spiega Leonardo Marras, capogruppo PD Regione Toscana – sono disponibili 160 posti, di cui 76 a Grosseto. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 7 giugno”.

Il servizio civile regionale è stato istituito dalla Regione nel 2006, con la legge 35, ed in questi anni, soprattutto grazie al progetto Giovanisì, ha permesso a migliaia di under trenta di poter vivere dodici mesi di impegno retribuito (il contributo regionale mensile è di 433 euro) operando all’interno di progetti di enti locali, associazioni, aziende sanitarie nei più svariati settori di attività, come sanità, tutela dell’ambiente, protezione civile, istruzione, beni e attività culturali, gestione dell’immigrazione, promozione delle pari opportunità.

“Il servizio civile regionale – prosegue Marras – è una grande opportunità di crescita civile per i giovani ed un importante contributo alla vita delle nostre comunità, ma anche uno straordinario strumento di orientamento che può aiutare le ragazze ed i ragazzi ad individuare la propria strada professionale”.

Oltre ai 76 nel comune di Grosseto, i posti negli altri comuni sono così dettagliati: 11 a Castel del Piano, 4 a Scansano, 9 a Pitigliano, 2 a Civitella Paganico, 4 a Manciano, 12 a Follonica, 7 a Orbetello, 1 a Montieri, 1 a Roccastrada, 8 a Massa Marittima, 4 a Magliano in Toscana, 5 a Gavorrano, 1 a Isola del Giglio, 3 a Monte Argentario, 3 a Castiglione della Pescaia, 1 a Santa Fiora, 2 a Cinigiano, 3 a Arcidosso, 1 a Castell’Azzara, 2 a Sorano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.