Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ecco la Follonica di Benini: campus scuola e rivoluzione mobilità. “Il mio programma non è la lista della spesa” fotogallery

FOLLONICA – «Questa non è la lista della spesa», ha esordito così, Andrea Benini, oggi pomeriggio di fronte al “cancellone” dell’Ilva, nel centro della città, un luogo di passaggio del passato ma anche simbolo di continuità.

La presentazione del programma elettorale di Benini, alla quale hanno preso parte tutti i candidati della coalizione al sostegno della sua candidatura, è stata soprattutto un’iniziativa aperta e anche un momento di confronto con i cittadini.

Per Benini la parola chiave del futuro follonichese è comunità. «Voglio partire dalla scuola – ha detto -, dalla formazione dei ragazzi e dalle politiche giovanili. Voglio costruire una comunità in cui le persone devono avere la possibilità di crearsi il futuro che desiderano».

Oltre alla scuola e la formazione, Benini punta sulla cultura, l’ambiente, il turismo, le infrastrutture, lo sport e nuovi assetti cittadini. Sono questi, infatti, i punti cardine del programma della coalizione che sostiene la candidatura a sindaco di Andrea Benini.

«Vogliamo proseguire nel lavoro portato avanti in questi anni – spiega Benini – partendo dall’assunto che tutti questi elementi devono compenetrarsi per contribuire allo sviluppo economico e sociale della nostra città, che è cresciuta, come dimostrano molti dati, ma che deve anche ripensarsi in un’ottica territoriale più ampia». Quella che emerge dagli obiettivi posti nel programma è l’idea di una città sicura, che cresce e si riqualifica, che mette al centro il benessere e la salute dei suoi cittadini, il lavoro per persone e imprese, la sicurezza, migliorando le azioni già intraprese.

«Partendo dall’idea – prosegue – che tra i settori trainanti per l’economia della città ci debbano essere la cultura e gli eventi, anche sportivi, la tutela dell’ambiente e la possibilità di rendere le bellezze del territorio fruibili per chi qui vive e per chi decide di trascorrere nella nostra città le proprie vacanze, la capacità di fare squadra mettendo insieme il grande patrimonio di idee e competenze rappresentato da associazioni e gruppi di cittadini. Un punto importante – sottolinea – è anche il potenziamento dalla raccolta differenziata, che rientra nel piano condiviso con i cittadini quando Follonica ha detto con forza “no” alla tecnica di incenerimento e che porterà nel giro di due anni a raggiungere il 65% di differenziata, parametro indicato dalla Regione, che permetterà di avere importanti sconti sulla Tari».

Nel programma delle liste per Andrea Benini Sindaco trova spazio quindi la riqualificazione dei quartieri, lo sviluppo della mobilità sostenibile, la compenetrazioni tra formazione, scuola e mondo dell’impresa. E ancora il recupero completo e definitivo dell’area dell’ex Ilva, come cuore centrale della città, collegata, però, anche alla periferia attraverso percorsi di interesse anche naturalistico e che diano risalto non solo al mare, elemento chiave della città del Golfo, ma anche alle altre peculiarità ambientali, che la Follonica può vantare.

«Sono tante le idee proposte nel nostro programma che derivano da un confronto aperto e sereno con tutte che forze politiche che hanno deciso di sostenermi in questa seconda candidatura – dice Benini e aggiunge -, idee tutte realizzabili a differenza di molti dei nostri avversari, che possono proporre strategie non sempre realizzabili. Noi, con la nostra esperienza, abbiamo valutato la reale fattibilità dei nostri progetti. E siamo sicuri che, se i cittadini vorranno accordarci di nuovo la propria fiducia, riusciremo a portarle avanti, come abbiamo fatto in questi anni facendo decollare il teatro Leopolda e consolidando il Magma, per citarne due, o con il progetto per la realizzazione del Polo scolastico, che sarà il primo di questo tipo in tutta la provincia».

Particolare attenzione, infatti, viene data alla formazione e al rapporto con università e istituti di ricerca «In modo che – conclude Benini – ogni azione possa essere calibrata sulle potenzialità del territorio e anche misurata: perché gli esiti delle politiche pubbliche vanno sempre controllati e gestiti».

Il programma completo di Andrea Benini Sindaco si può visionare su www.andreabenini.eu.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.