Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rondelli: «L’ultima opera pubblica è stata il teleriscaldamento. Impossibile arrivare secondi»

MONTIERI – «Ho letto con particolare attenzione il discorso del signor Nicola Verruzzi che rimprovera di essere arrivato secondo visto che ha risolto tutti i problemi del Comune di Montieri. Verruzzi parla di nuove aperture di attività, ma non c’è riscontro vero» a parlare è il candidato a sindaco Antonio Rondelli.

«Per esempio – dice Rondelli – a fronte dell’apertura di un Bar a Montieri, abbiamo registrato la chiusura dell’Agriturismo la Meridiana, che solamente adesso, sta ripartendo e riteniamo che non abbia meriti sull’una e sull’altra; si tratta di due strutture private che hanno poco (o addirittura nulla) da condividere con la sua amministrazione. I progetti per le strade a Gerfalco sono della precedente amministrazione Giuntini. Il Teleriscaldamento a Travale era stato promesso in campagna elettorale 2014 e poi rinnegato dal signor Verruzzi, il quale nel programma 2014-2019 prevedeva due principali priorità: occupazione giovanile e turismo. Vorremo conoscere il numero di presenze legate al Turismo nel Comune di Montieri perché il turismo è molto carente e per quanto riguarda l’occupazione giovanile dovrebbe spiegare perché negli ultimi 5 anni i Comuni di Chiusdino- Monterotondo-Radicondoli hanno visto l’assunzione per concorso di giovani da parte di Enel Green Power mentre nessuno di Montieri è stato assunto (forse a Montieri siamo analfabeti!). La considerazione che ha dei cittadini del Comune è dimostrata dagli assessori che ha nominato: uno dei quali non è del nostro comune. Forse, secondo lui non c’era nessuno del comune che meritasse la sua considerazione».

«Il Comune di Montieri – sottolinea il candidato – ha realizzato grazie all’Amministrazione Giuntini una grande opera pubblica: il Teleriscaldamento del paese di Montieri e per questo è conosciuto in Italia e in Europa (non per merito di Verruzzi), ed il sindaco dovrebbe spiegare le ragioni per le quali in cinque anni della sua amministrazione non ha inaugurato il teleriscaldamento La spiegazione è presto data: non è opera sua. Verruzzi sbandiera su Facebook opere che ha promesso e non realizzato. Aveva detto che la Provincia, prima della fine dell’anno 2018, avrebbe iniziato i lavori sulla strada provinciale del Petraio; siamo alla metà di maggio non abbiamo visto nulla. Aveva detto che la casa di riposo a Montieri era data per fatta (così non è). Aveva promesso la valorizzazione degli scavi della Canonica scrivendo ciò anche sui cartelli di ingresso al paese di Montieri. (Così non è stato). Aveva promesso la sistemazione del Campo al Pera (così non è). Sono stati impiegati 5 anni per portare a termine i lavori della Scuola Elementare di Montieri, (Opera iniziata dalla precedente amministrazione), ed ha chiuso i locali della Scuola Media, inaugurata nel 2008 e ad oggi non sappiamo come sarà utilizzata».

«Verruzzi ha dichiarato che sono arrivato secondo tra tutti i problemi che riguardano il Comune di Montieri, perché lui sarebbe arrivato primo. Non so quanto siano vere certe affermazioni. -attacca Rondelli – ci spieghi quali sono le opere portate a termine ed i problemi risolti in cinque anni di amministrazione. Sono stato accusato anche di essere vissuto lontano dal comune negli ultimi anni. Ho vissuto a Firenze per lavoro ma adesso sono tornato a casa perché con il lavoro da libero professionista posso tranquillamente vivere qui; comunque, grazie a dio, non vivo di politica. Con i miei candidati, abbiamo perciò ripreso il programma presentato da Verruzzi nel 2014 e troviamo: Montieri, rifacimento piazza del Comune; riqualificazione impianti sportivi con futura copertura e riscaldamento con vapore geotermico; piano museale; Boccheggiano, monumento al lavoro in miniera; recupero struttura ex Arci e realizzazioni di immobili ad uso di edilizia popolare; risoluzione questione ex Stella Maris; risoluzione area Campiano; Gerfalco, apertura di un emporio polifunzionale; contributi per interventi sugli immobili per efficienza energetica; previsione di concreto utilizzo locali ex Croce Rossa; valorizzazione Riserva Cornate e centro visite. Travale, TELERISCALDAMENTO; apertura emporio polifunzionale; riqualificazione area giardini pubblici; recupero Fonte Vecchia e relativa via di accesso; ripristino cisterna in Piazza della chiesa e relativo punto panoramico; bitumazione area parcheggio all’ingresso del paese; messa in sicurezza area denominata Poggio. Sono tutte promesse ricopiate fedelmente dal suo programma».

«Risultato – conclude Ronedelli – neppure una di questo elenco iniziata. Nulla è stato realizzato, basta guardare gli atti presenti in comune e andare in giro a vedere i cantieri. I cittadini del Comune di Montieri avranno modo di pronunciarsi sulle varie candidature, basta avere pazienza. I racconti delle mirabolanti realizzazioni di Verruzzi hanno un difficile (quasi impossibile) riscontro con la realtà. La mia lista è fatta di persone modeste, non affette da megalomania; vogliamo contribuire, insieme ad altri, a risolvere i problemi del nostro Comune.
Il messaggio che mandiamo a Verruzzi è il seguente: pensi bene a quanto fatto e non millanti cose che non ha realizzato, potrebbe non trovare più l’85% di voti che ha avuto nel 2014. La politica è risolvere concretamente i problemi dei cittadini».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.