CasaPound: «Vigili contro gli abusivi e non solo a fare le multe alle auto»

FOLLONICA – «Il Comune, come ente statale, ha il sacrosanto dovere di difendere i propri commercianti dai danni provocati dai venditori abusivi». A parlare è Simone Bargiacchi, candidato al Consiglio comunale per CasaPound Italia, che in una nota critica l’amministrazione comunale, rea del fatto di voltare le spalle ai propri cittadini e contribuenti: «È impensabile, nonché ingiusto, che il Comune assuma vigili e polizia locale solo per multare le auto dei cittadini. Non sto dicendo che il cittadino debba essere autorizzato ad infrangere il codice stradale, ma vorrei sottolineare come l’impegno delle forze dell’ordine comunali sia totalmente ed unicamente devoto a multare infrazioni del Codice Stradale».

«In estate (ma anche in inverno) – prosegue la nota – i commercianti follonichesi devono scontrarsi, oltre che con le soffocanti tasse e spese, anche con chi fa una concorrenza sleale e dannosa, perchè di questo si tratta».
«Le “risorse” tanto care alla sinistra follonichese non si limitano più a vendere braccialetti e collane, ma immettono nel mercato merce rubata e contraffatta, di marche note, svendute a prezzi ridicoli e questa è una ingiustizia nei confronti di chi, dal prezzo della solita maglietta, deve ricaricare il costo di un affitto o mutuo per il locale commerciale, di un dipendente e delle utenze in generale. Voltare le spalle a tutto questo significa non solo fregarsene di chi lavora onestamente, ma incentiva il proliferare di un tipo di commercio che è in mano a mafia e criminalità organizzata».
«Bargiacchi continua nella sua nota sottolineando come una soluzione ci sia, ma venga spesso accantonata: “Il Comune ha il dovere di assumere vigili esperti e preparati visto che, spesso, questi civilissimi ospiti, non hanno disdegnato lo scontro fisico e ad avere la peggio sono sempre state le nostre forze dell’ordine e questo è semplicemente inammissibile».

Commenti