Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pian d’Alma, PensiAmo Scarlino: «Daremo la possibilità di riscattare le case. Ecco come»

SCARLINO – «Agricoltura e bellezze naturali. Sono gli ingredienti principali della frazione di Pian d’Alma. Due specificità che la lista civica PensiAmo Scarlino intende tutelare e valorizzare» a dirlo il comitato elettorale che sostiene la campagna del candidato a sindaco Roberto Maestrini.

«Pian d’Alma – chiarisce PensiAmo Scarlino – è il giardino del Comune e l’area di maggiore produzione agricola. Ma non solo. E’ sede di meraviglie naturali quali Cala Violina, Cala Civette e Cala Martina oltre che di aree boschive. A Pian d’Alma, infatti, è dedicato un intero capitolo del programma elettorale della Lista civica PensiAmo Scarlino».

Ecco un estratto:
Revisione della Legge regionale 80 del 2012. Come primo passo, entro 100 giorni dalle elezioni del 26 Maggio, presenteremo una Mozione in Consiglio Comunale per dare mandato a sindaco e Giunta di chiedere alla Regione Toscana la revisione della Legge regionale (L.R.T. N° 80) del 2012 che regola le concessioni delle unità poderali di Pian d’Alma. Questo al fine di tutelare concretamente le aziende agricole della zona, spesso gestite da generazioni di famiglie locali che, negli anni, hanno apportato miglioramenti fondiari e dei terreni. Inoltre, per non disperdere il patrimonio creato e consentire ai giovani residenti di rimanere a lavorare le terre, vorremmo facilitare la creazione di start up o di cooperative agricole. Considerata poi la qualità dei terreni, i canoni richiesti sembrano eccessivi, con il rischio che gli abitanti e gli agricoltori non possano fare investimenti a lungo termine. Per questo vorremmo trasformare le concessioni in affitti, garantendo maggiormente i cittadini e le aziende agricole o addirittura trasformarli in riscatti definitivi, sul modello dei poderi dell’ex Ente Maremma, consentendo ai locatari di poter acquistarli.

Prodotto di Scarlino. La lista civica PensiAmo Scarlino pensa anche alla creazione di un marchio “Prodotto di Scarlino”, per favorire l’agricoltura e le produzioni locali e a km 0. Il marchio dovrà essere esteso alle produzioni eno-gastronomiche (olio, vino, miele, etc.) di tutto il Comune.
Boschi. Vorremmo anche migliorare le zone boschive, consentendo ad aziende private di tagliare e vendere la legna, sia per incrementare la rendita derivante dai nostri boschi, che per mantenerli in condizioni migliori e maggiormente puliti.
Progetto asini. Incentiveremo, con il sostegno delle Bandite, la collaborazione con scuole e Università per il “progetto asini” al Ponte alle Catene.

Cala Violina. Tra le spiagge più belle al mondo, la lista civica PensiAmo Scarlino dedica grande attenzione a Cala Violina. Qui abbiamo in progetto di mantenere il parcheggio ad accesso limitato, ma dovranno essere migliorati i servizi per raggiungere la spiaggia, sia manutenendo la strada sia potenziando la raccolta dei rifiuti. Cala Violina dovrà essere maggiormente promossa, soprattutto all’estero, ma allo stesso tempo salvaguardata nella sua specificità ed esclusività.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.