Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le bellezze naturali di Maremma si scoprono in bicicletta: tre giorni di eventi sui pedali. Il programma

GROSSETO – Dal 3 al 5 Maggio prende il via la seconda edizione di Gocce di Maremma, il progetto cicloturistico che attraversa la Maremma in bicicletta seguendo il rapporto storico, ambientale ed economico del territorio con l’acqua.

Promossa nel 2018 dal Polo Liceale Pietro Aldi e Fiab Grosseto Ciclabile, l’iniziativa prosegue quest’anno con un percorso lungo la linea di costa maremmana che si estende tra Grosseto e Capalbio. Il programma della nuova edizione prevede tre tappe, con percorrenze che si aggirano sui 30 km giornalieri, nelle quali ragazzi della classe quinta E Sc Applicate testeranno l’itinerario progettato.

«Questa seconda edizione – spiegano gli organizzatori – si arricchisce inoltre con la partecipazione all’iniziativa Guardiani della Costa, un progetto nazionale di Citizen Science che ha lo scopo di sensibilizzare studenti, giovani e cittadini all’unicità del patrimonio naturalistico delle coste italiane, oltre ad aumentare la consapevolezza sui problemi derivanti dall’inquinamento marino e dall’aumento dei rifiuti marini lungo le coste, le spiagge e il mare. Con Guardiani della Costa la scuola partecipante adotta un tratto di litorale e gli studenti, mettendo in pratica le indicazioni apprese, effettuano le rilevazioni di monitoraggio del tratto interessato inviando in tempo reale i dati raccolti e georeferenziati».

Il programma:
Durante il tragitto del primo giorno, grazie alla collaborazione con il Consorzio Bonifica 6 Toscana sud, è prevista una visita guidata al Casello Idraulico di Bocca d’Ombrone. Raggiungibili facilmente attraverso gli itinerari ciclabili che, collegati dal nuovo ponte ciclopedonale, iniziano a Grosseto e proseguono ad Alberese, il Casello e l’Idrovora di San Paolo rappresentano le opere idrauliche più importanti per la regimentazione delle acque del territorio.

Il secondo giorno iniziera’ con un trasferimento in autobus, dalla vecchia stazione di Alberese a Capalbio Scalo, che permetterà di sopperire alla mancanza di collegamento ciclabile tra Alberese e la Costa d’Argento. Da Capalbio scalo si riprendera’ a pedalare in direzione Orbetello, non prima di una sosta all’Oasi Wwf del Lago di Burano. La visita alla città etrusco-romana di Cosa, il transito attraverso la lussureggiante pineta della Riserva Forestale di Feniglia ed una sosta ad Orbetello, completeranno il programma della giornata che si concluderà al Casale Spagnolo della Giannella.

L’ultimo giorno l’itinerario raggiungerà Albinia, con la visita del forte spagnolo delle antiche saline, proseguendo infine per Talamone e concludersi, nel pomeriggio, alla stazione FS di Talamone, dalla quale ragazzi e accompagnatori rientreranno a Grosseto utilizzando l’intermodalità della formula bici+ treno.
Il progetto Gocce di Maremma è realizzato grazie alla collaborazione tra il Liceo Scientifico del Polo Liceale P. Aldi di Grosseto e FIAB Grosseto Ciclabile, con il contributo di Banca TEMA e la collaborazione di numerosi soggetti pubblici e privati. Un ringraziamento particolare al Dirigente Scolastico prof. Roberto Mugnai. Si ringraziano inoltre Consorzio Bonifica 6 Toscana sud, Parco Regionale della Maremma, WWF e Casale Giannella, Tommasini Cicli, Infinito Viaggi, Grosseto Motors, Albergo Ristorante il Duchesco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.