Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giovane maremmano al festival delle Nazioni Unite: con la sua musica “salva la Terra”

Più informazioni su

ORBETELLO – La musica di un giovane maremmano arriva al festival delle Nazioni Unite: è quella di Edoardo Segato cofondatore dei Nyado, il gruppo che lancerà la campagna del video musicale Mission to Earth, sabato 4 maggio alla cerimonia di chiusura del Global Festival of Action delle Nazioni Unite a Bonn. Nyado è anche una casa di produzione sociale dedicata alla promozione globale di storie e progetti sostenibili e innovativi attraverso la musica e le arti visive. Ma conosciamo questo giovane maremmano più da vicino.

Edoardo Segato (orbe Fb)

Edoardo lavora nell’editoria scientifica, nella produzione musicale, nel teatro e nel Csr, è appassionato e attivo nell’utilizzo interattivo e interdisciplinare di arti e tecnologie come nuovi strumenti sociali. Dopo il liceo artistico il giovane si stabilisce a Firenze con amici studenti e ,insieme, continuano a comporre musica, la sua grande passione, suonando in locali, festival, piazze e feste fra amici. Parallelamente inizia per Edoardo un percorso estivo internazionale che, in pochi anni, lo porterà a visitare e lavorare con i giovani in più di 10 nazioni europee ed extra-europee con l’organizzazione internazionale Young Template Of Peace (Y-Top). Nel frattempo il trasferimento del gruppo a Seregno e poi a Milano, dove Edoardo frequenta, al Conservatorio Giuseppe Verdi, il corso di musica elettronica.

Intanto il gruppo si riunisce in un’associazione, le Officine Tesla, che si occupa di arte e nuove tecnologie con un approccio a 360° su musica, installazioni interattive, workshop di musica elettronica per bambini, teatro. Qualche mese dopo Edoardo pubblica con la Hoepli il libro “Tesla, lo scienziato contro”, presentato in più città italiane e grazie al quale viene invitato in circoli scientifici e non, spettacoli teatrali a tema Tesla per conferenze e collaborazioni. Nel frattempo collabora come consulente scientifico con la compagnia teatrale veronese Need Teatro; in seguito con il Gruppo Copernico di Napoli, per la divulgazione del lavoro sulla Fisica Unigravitazionale di Renato Palmieri, scrive articoli a sfondo scientifico online e sulla rivista Nexus Puntozero. È grazie a questo interesse per la scienza e per la situazione ecologica mondiale, che la sua attenzione viene attirata da Marco Antonio Attisani, imprenditore della startup innovativa Watly di Udine.

Il loro incontro crea una svolta nella vita di Edoardo. Inizia una collaborazione con la società come communication designer, che lo porta a viaggiare in Italia e all’estero, promuovendo la visione del fondatore e le tecnologie di purificazione dell’acqua con energia solare prodotte dalla società, come in occasione della Barcolana di Trieste in cui una delle macchina venne montata sulla banchina del porto e presentata al pubblico da Edoardo stesso.

E’ di due anni fa l’iniziativa del giovane maremmano di comunicare la passione per un’innovazione sostenibile futuristica e benefica in un progetto musicale in collaborazione con il suo amico Idan Abrahamson che con lui fonderà Nyado e che li porterà in Africa, dove, collaborando con la cantante kenyota Phy, il progetto comincerà a muovere i primi passi. Da allora le persone coinvolte sono state tantissime, dagli investitori ai grafici, animatori digitali, registi, consulenti per la sostenibilità, tutti mossi entusiasticamente dallo scopo del video: focalizzare la nostra attenzione sul nostro pianeta, è così che nasce “Mission to Earth”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.