Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Porto, l’allarme: «I pescatori e le merci tagliati fuori. L’amministrazione riveda il piano regolatore»

Più informazioni su

TALAMONE – «Come Pd di Orbetello abbiamo depositato le nostre osservazioni al piano regolatore portuale di Talamone: la scelta dell’amministrazione di portare a classificare l’area come porto turistico ha come conseguenza l’espulsione dal porto delle attività non diportistiche e non legate al turistico-ricreativo» a farlo sapere il capogruppo del gruppo di opposizione Pd Area Riformista, Luca Aldi.

«Abbiamo premesso – spiega il capogruppo – che il progetto ricalca in larga parte quello scelto dalla nostra amministrazione, che ha impedito uno scempio edilizio. Infatti questo progetto prevede una nuova edificazione contenuta e rispettosa dei valori paesaggistici del luogo, senza creare una cesura tra l’area portuale e il borgo cittadino».

«Attualmente all’interno dell’area sono presenti funzioni di vario genere – dice ancora Aldi – quali il diportismo commerciale, quello sociale, la pesca-turismo, la nautica sportiva, la pesca tradizionale, servizi di carico e scarico merci ed altre. Sembra che l’Amministrazione, dal breve cenno fatto dall’assessore Teglia in Consiglio Comunale e da un passaggio della Relazione al Piano Strutturale, intenda trasportare queste attività nella “Puntata” di Talamonaccio. Ma non risulta eseguito nessuno studio o atto preparatorio su tale destinazione, che, invece, appare inadatta ad ospitare dette attività, sia per le carratteristiche fisiche, come il basso fondale, che per l’indiscusso pregio ambientale».

«Pertanto – conclude il capogruppo – abbiamo proposto che tutte le attività attualmente presenti rimangano all’interno del porto e che questo non venga classificato come Porto Turistico, ma come approdo, in modo da rimanere multifunzionale. Questa scelta è quella che presenta meno problemi e che quindi permetterà la realizzazione dell’opera in tempi ragionevoli a beneficio dell’economia di Talamone e di tutto il Comune».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.