Bonifazi: «Riqualificare il cimitero con più verde e una convenzione con il crematorio di Grosseto»

SCARLINO – «Il cimitero di Scarlino può diventare un luogo più accogliente per le persone che vanno a trovare i propri defunti, con più spazi verdi e meno cemento» afferma Emilio Bonifazi, candidato sindaco di Scarlino.

«In questi giorni iniziano alcuni lavori di risanamento di una parte degradata, e a seguire saranno realizzati nuovi loculi prefabbricati. Ma quello che appare evidente è che così com’è il cimitero del paese assomiglia a un brutto “condominio” dove i defunti riposano ammassati, nonostante negli ultimi anni siano stati spesi circa 200.000 euro. Un problema comune a tanti cimiteri di vecchia concezione».

«La nostra idea è di riqualificare il cimitero secondo due direttrici. Da una parte convenzionando a prezzi calmierati il Comune di Scarlino con la società che entro poco più di un anno gestirà il nuovo forno crematorio di Grosseto – prosegue Bonifazi -. Così da incentivare per chi lo desideri il ricorso alla pratica della cremazione e ridurre i costi delle sepolture. Dall’altra, d’accordo con i familiari, liberare progressivamente il più possibile il cimitero di Scarlino da forni e loculi, per “ambientalizzare” il camposanto dotandolo di più spazi verdi che concilino la pace e la riflessione per i visitatori che arrivano per onorare i propri cari. Una scelta che favorisce un recupero estetico di un’area oggi un po’ trasandata».

Commenti