#Amministrative2019 Civitella Paganico, un medico guida la coalizione di centrodestra: ecco chi è

CIVITELLA PAGANICO – Alessandro Bragaglia è il candidato sindaco della lista civica “Per Civitella Paganico”. Una lista sostenuta dal centrodestra, in cui lui si presenta in quota alla Lega, e che si oppone a quella del primo cittadino uscente Alessandra Biondi.

Bragaglia è medico ospedaliero al Misericordia di Grosseto dove, da anni, opera nell’unità operativa di Urologia. “Impegno civico e spirito di servizio”, è questo il messaggio che è alla base della campagna del dottor Bragaglia che porta a Civitella Paganico una lunga militanza politica, culminata anche, nel passato, con la corsa a sindaco di Grosseto (all’epoca per il Mat, il Movimento Autonomista Toscano). Da sempre impegnato con le forze federaliste Bragaglia si presenta alla sfida di Civitella Paganico con una squadra compatta e ben organizzata che verrà ufficializzata nelle prossime ore.

“Ho trovato persone volenterose – spiega Bragaglia- consapevoli dell’impegno preso. A loro il mio ringraziamento per avermi accettato superando il divario di essere una candidato non locale e per avermi consentito la creazione di una lista di qualità nell’aarco di pochi giorni”. Alessandro Bragaglia si pone degli obiettivi. “Con la mia candidatura – sostiene – conto di rinsaldare nei cittadini l’interesse sopito per una politica che ha fatto perdere punti di riferimento e lontana dai veri problemi della gente, oltre che subordinata agli interessi ‘di bottega’”.

Nei prossimi giorni Bragaglia oltre ad annunciare i nomi dei candidati presenterà il programma nei vari incontri con la comunità, nel frattempo riparte da un gesto simbolico, cioè la stretta di mano. “La stretta di mano nella nostra tradizione – spiega Bragaglia- sanciva il contratto, la possibilità di stringere quella dei cittadini sancirà il mio impegno nella risoluzioni dei tanti problemi che affliggono una amministrazione comunale. Questa è la mia promessa confidando in una campagna vincente”.

Commenti