Cattivi odori nell’aria: i cittadini scrivono al sindaco «In 165 abbiamo avuti malessere e problemi respiratori»

GROSSETO – Il Comitato Grosseto Aria Pulita ha consegnato oggi alla segreteria del sindaco e all’Asl una petizione sottoscritta da 165 grossetani in cui i firmatari affermano di «aver accusato uno o più sintomi, disturbi e malesseri di tipo respiratorio, dermatologico o psicofisico, manifestatisi contestualmente alla percezione di maleodoranze riconducibili alle attività degli impianti biogas grossetani», e chiedono al sindaco, in qualità di autorità sanitaria locale, che utilizzi tutti i suoi poteri per adottare «adeguati provvedimenti atti a impedire il manifestarsi e il perdurare di tali sintomi e disturbi e a garantire che gli impianti e le attività ad essi connesse non arrechino più disagio né malessere o danno alla propria salute».

Lo scorso dicembre il sindaco aveva scritto al dipartimento della prevenzione dell’Asl grossetano chiedendo se, relativamente alle maleodoranze, “risultasse evidenza documentata di episodi di malessere a carico della cittadinanza, al fine di fornire elementi quanto più oggettivi allo scrivente, in considerazione del fatto che il Sindaco, in qualità di autorità sanitaria locale, può adottare, all’occorrenza, adeguati provvedimenti contingibili e urgenti qualora si dovessero ravvisare gli estremi di emergenze sanitarie e di igiene pubblica”.

A gennaio l’Ufficio di Igiene Pubblica e Nutrizione ha risposto al sindaco scrivendo che “non risultano a questa Unità Funzionale ‘evidenze documentate’ di episodi di malessere o danni alla salute a carico dei cittadini; ciò non esclude che gli stessi si siano rivolti ad altre strutture sanitarie in seguito a malore da cattivi odori. In ogni caso si sollecita il sindaco, in qualità di autorità sanitaria locale, ad adottare i necessari provvedimenti di competenza atti ad impedire il manifestarsi o il perdurare degli inconvenienti, come già segnalato”.

Con questa petizione 165 grossetani fanno sapere al sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e all’Asl di aver accusato i succitati malesseri e chiedono provvedimenti per la tutela della propria salute.

Commenti