Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Anche a Roccastrada nasce la lista comunista “Uniti per il bene comune“. Ecco la squadra

ROCCASTRADA Presentata ieri a Roccastrada, al bar Moderno, la quarta lista che correrà per il governo del Comune di Roccastrada. Si chiama “Uniti per il bene comune“ e a guidarla è Renzo Salvestroni, dipendente Tiemme, un lungo percorso di militanza attiva nella sinistra radicale, già in consiglio comunale venti anni fa. La lista si ispira ai valori cari al vecchio Pci e mette insieme uomini e donne che hanno sempre militato a Sinistra. Con Salvestroni ci sono Samuele Boscagli, Simone Ceccarini, Piero Lanaro, Edi Mori, Giorgio Pimpinelli, Ivana Amarugi, Metello Tacconi, Paola Baldelli, Gilberto Galloni, Greta Bianchini, Andrea Bartalucci, Teresa Calabretta,  Gregorio Neri e Domenico Gamberi.

“La lista – ha spiegato Salvestroni – riflette la volontà di affermare e mettere in pratica gli ideali, i valori e i modi di agire propri della sinistra, ormai quasi scomparsi dal panorama istituzionale nazionale e locale: uguaglianza, solidarietà, giustizia sociale, antifascismo, antirazzismo, rispetto delle diversità”. Il gruppo di lavoro riparte dalla tutela dei più deboli, dell’ambiente, della salute, dei diritti. Dal gruppo di lavoro sono già emersi quelli che potrebbero essere i candidati, ma la lista è ancora aperta. Il programma nelle sue linee principali è stato definito, ma altri contributi verranno raccolti nei prossimi giorni, durante la ricerca delle firme.

“Non abbiamo ricette già pronte – ha concluso Salvestroni – ma siamo pronti a cercare risposte con il coinvolgimento di tutta la popolazione. Per questo pensiamo che sia necessario mettere a disposizione strumenti democratici sostanziali e non solo formali, attraverso i quali l’elaborazione collettiva e le soluzioni siano a favore del territorio e di tutti quelli che lo vivono”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.