Comuni ciclabili, la Maremma sempre più amica delle due ruote: in città arriva il riconoscimento Fiab

Più informazioni su

FOLLONICA – «Comuni ciclabili: Follonica raggiunge i 3 bike smile della Fiab “per l’impegno sulla comunicazione e la capacità di coinvolgere nel progetto comuni limitrofi”» a farlo sapere una nota dell’Ente.

«Consegnate – rende noto il Comune – le bandiere gialle della ciclabilità italiana del circuito creato dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta per riconoscere e valutare l’impegno delle tante amministrazioni attive in politiche bike-friendly e iniziative concrete per lo sviluppo di una mobilità in bicicletta. Follonica raggiunge 3 bike smile nella rete Fiab ComuniCiclabili, l’iniziativa della Federazione Italiana Amici della Bicicletta che, giunta alla seconda edizione, che comprende ora ben 117 località lungo tutta la penisola».

«E accanto alle 35 nuove città inserite – prosegue la nota – altre città già nella rete Fiab ComuniCiclabili dalla prima edizione, hanno ritirato la bandiera 2019 con la sorpresa, per alcuni, di ricevere uno bike-smile in più rispetto allo scorso anno. Tra queste Follonica, che passa da 2 a 3 bike like “per l’impegno sulla comunicazione e la capacità di coinvolgere nel progetto comuni limitrofi” . ComuniCiclabili è un riconoscimento che, attraverso criteri oggettivi e misurabili, identifica il livello di ciclabilità di una città e del suo territorio, valorizzando gli sforzi di quelle amministrazioni che coraggiosamente mettono in pratica concrete politiche bike-friendly. La valutazione avviene sulla base di decine di parametri in 4 aree: infrastrutture urbane, cicloturismo, governance e comunicazione & promozione. Il punteggio attribuito ad ogni comune va da 1 (il minimo) a 5 (il massimo) bike-smile ed è indicato sulla bandiera gialla divenuta ormai simbolo di ComuniCiclabili».

«Il progetto – conclude la nota – si prefigge, parallelamente, di guidare e stimolare sindaci e amministrazioni a fare sempre meglio per agevolare lo sviluppo di una mobilità attiva e la scelta della bicicletta come mezzo di trasporto in ogni ambito, dagli spostamenti quotidiani di bike-to-work e bike-to-school al tempo libero, fino alle vacanze in sella».

Pagelle consultabili on line: http://www.comuniciclabili.it/valutazioni-sintetiche-comuniciclabili-2-edizione/

Più informazioni su

Commenti