Arriva la guida che racconta 55 musei: alla scoperta della cultura in Maremma

Più informazioni su

GROSSETO – Quindici guide realizzate durante un lavoro durato sette anni per raccontare la Maremma e i suoi musei. E’ questa la collana edita da da C&P Adver Effigi di Arcidosso dal titolo “Percorsi nei Musei di Maremma” che racconta i 55 musei distribuiti nei 21 comuni della rete museale della Provincia di Grosseto firmata dal giornalista e scrittore Andrea Semplici presentata lunedì 8 aprile presso il Museo di Storia naturale di Grosseto.

Sono intervenuti la presidente dei Musei di Maremma Irene Lauretti, la coordinatrice Roberta Pieraccioli, l’editore Mario Papalini e il direttore del Museo di Storia Naturale Andrea Sforzi. Dopo la realizzazione di prima guida generale, dalla quale è stato poi realizzato anche un documentario di una ventina di minuti tradotto in inglese e in Lis, i vari musei hanno chiesto di realizzare guide singole sempre con Andrea Semplici. Il progetto è stato molto impegnativo e ha portato Semplici a visitare capillarmente la Maremma e si è concluso nel 2018 con le ultime 4 guide suddivise per musei e territori. La collana è nata per fornire la rete museale di uno strumento di comunicazione e promozione utile da inserire nei bookshop dei musei ed stata è co-finanziata dalla Rete stessa (quindi da tutti i soggetti aderenti) e dalla Regione Toscana.

E’ stato scelto come autore Andrea Semplici, giornalista e scrittore, autore di moltissime guide che sono racconti di viaggio. La guida infatti è concepita come un invito al viaggio, un invito a visitare i musei ai quali si arriva dal territorio e viceversa, in un continuo rimando, non è dunque una guida tradizionale che racconta sala per sala e oggetto per oggetto nei Musei, ma mette insieme musei e territorio e racconta curiosità, aneddoti, coinvolgendo i personaggi del posto. Compagni di viaggio di Andrea Semplici sono San Cerbone, che lo guida da Populonia verso Massa Marittima e lo introduce al territorio grossetano, e Sandrone, l’Oreopiteco trovato a Baccinello e che lega diversi musei del territorio con la storia geologica e mineraria.

“Abbiamo realizzato uno guida per far conoscere e scoprire un territorio come la Maremma – ha spiegato Semplici che, impossibilitato a partecipare, ha fatto pervenire un video messaggio – e soprattutto convincere i turisti ad entrare nei musei. Un lavoro unico e importante che ha pochi esempi in Italia”.

“E’ stato un impegno straordinario – ha aggiunto Roberta Pieraccioli coordinatrice dei Musei di Maremma – che ha coinvolto tutti i nostri musei, i direttori e i funzionari per fornire all’autore tutto il materiale di cui aveva bisogno”. “I nostri musei sono un valore aggiunto per la Maremma – ha infine sottolineato l’editore Mario Papalini – e ho sposato questo progetto perchè sono contrario alla centralità. Ogni volume della collana infatti, racconta i musei ma anche il territorio dimostrando come in tanti centri avere un museo rappresenta una grande risorsa”. Le guide sono disponibili nei bookshop dei musei della rete al costo di 9 euro a volume. Info: www.museidimaremma.it

Più informazioni su

Commenti