Borelli: «Puntiamo su turismo, cultura, sanità». Presente anche parte della “squadra” fotogallery

MASSA MARITTIMA – «Una chiacchierata». Così il candidato sindaco della lista Massa comune Fiorenzo Borelli definisce l’incontro di ieri sera sotto le Logge con i cittadini. «Abbiamo voluto incontrare i cittadini, per capire le esigenze della cittadinanza, lamentele, motivi di malcontento. Inoltre dobbiamo terminare il programma, che al momento è una bozza, e ci interessa il contributo dei massetani».

«Abbiamo avuto un po’ di dibattito e diversi interventi: in molti hanno lamentata la pulizia del paese, il fatto che sia trasandato. C’è stata una bella partecipazione, molta gente. Abbiamo detto chiaramente che non ci interessava parlare del passato, o delle spaccature all’interno del Pd: non siamo gente che gode delle disgrazie altrui».

Borelli ha presentato alcune delle persone che saranno in lista con lui «Alcuni erano lì con me ieri sera. Come Wanda Peccianti, o Lucia Meucci. O ancora, anche se non c’era, il dottor Marco Mazzinghi, stimato chirurgo che andrà presto in pensione».

«Vogliamo fare un bilancio della situazione finanziaria del Comune, che è critica, e infatti è ingessato, bloccato, dopo la transazione dell’ex Molendi che è costata all’amministrazione un milione 330mila euro. Quanta autonomia ha il Comune? In questo momento gli operai non possono mettere neppure una vite».

Borelli vuole puntare su turismo, cultura, e difesa dell’ospedale «Sono settori fondamentale. Per questo abbiamo voluto in squadra il dottor Mazzinghi. Vogliamo lottare per salvare questo presidio».

I prossimi incontri con la popolazione saranno lunedì sera a Valpiana, martedì a Prata, mercoledì a Tatti «un giro delle frazioni prima dell’ufficializzazione della lista, la prossima settimana. Nelle frazioni abbiamo ancora da aggiustare qualche nome, e questo tour sarà molto utile anche in questo senso» (foto Giorgio Paggetti).

Commenti