Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Agricoltura e biodiversità in Maremma: arriva il convegno tra economia e ambiente

CINIGIANO – Sabato 13 aprile, alle 9 e 30, appuntamento a Borgo Santa Rita, nella sede del Certema, per il convegno “Agro-biodiversità in Maremma: esperienze e opportunità”, una riflessione sulla via economicamente più sostenibile che consenta di mantenere in vita le varietà genetiche locali a rischio di estinzione.

L’iniziativa è promossa dal Comune di Cinigiano, con la collaborazione di Certema e con il patrocinio della Provincia e della Regione Toscana, in occasione della prima mostra mercato dei sapori e delle tradizioni che si svolgerà a Santa Rita, sabato 13 e domenica 13 aprile. Nella mostra mercato esporranno produttori da tutta Italia e produttori locali, con tantissime iniziative collaterali compresi gli spettacoli equestri e d’intrattenimento e lo street food.

Il convegno aprirà alle 9 e 30 con i saluti istituzionali: intervengono il presidente del Certema; il sindaco di Cinigiano; il presidente dell’ordine dei dottori agronomi e forestali di Grosseto; il
presidente della Provincia di Grosseto; il presidente della Provincia di Siena.

Alle ore 9 e 45 iniziano i lavori con Fabio Fabbri, responsabile del settore “Gestione della Programmazione” Regione Toscana.

Alle ore 10 interviene Lorenzo Moncini del Centro Ricerche Crisba, “Leopoldo II di Lorena” sulla “Valorizzazione delle produzioni cerealicole aziendali tramite la conservazione eco- sostenibile in atmosfera controllata di azoto”.

Alle 10 e 20 Franz Turchi Agricola Sorrentina racconta le “Esperienze Aziende Bio” .

Alle 10 e 40  Simona Maccherini del dipartimento di scienze della vita, dell’Università di Siena  tratterà il tema “Valorizzazione degli habit naturali” .

Alle 11 “Apicoltura e impollinazione: salvaguardare la biodiversità con nuove prospettive produttive” a cura di Antonio Felicioli del dipartimento di Scienze Veterinarie, Università di Pisa.

Alle 11 e 20 “Agresto: un condimento ritrovato” , intervento di Annita Toffanin Disaaa-a, Università di Pisa.

Alle 11 e 40 “Agro biodiversità animale e formaggi innovativi” con Giuseppe Conte Disaaa-a, Università di Pisa.

Alle 12 “Progetto Filami: la filiera del latte d’asina Amiatina. Valorizzazione, innovazione tecnologica sostenibile e conservazione della biodiversità” con Patrizio Biagini, direttore del Complesso Agricolo Forestale Regionale e Carlo Bibbiani del dipartimento di Scienze Veterinarie, Università di Pisa.

Alle 12 e 20 “Agricoltura circolare: da pianta nativa a scarto dell’agroindustria” con Annalisa Romani DiSIA, dell’Università Firenze

Dalle 12 e 40 “La valorizzazione dell’agro-biodiversità in Toscana. Quali strategie?” con Silvia Scaramuzzi, e Sara Gabellini di DAGRI – Università di Firenze.

Alle 13“Agrobioversità toscana: una opportunità per l’agricoltura” con Marco Locatelli Responsabile Settore Gestioni Agricole Terre Regionali Toscane

Alle 13 e 20 chiusura dei lavori con Roberto Scalacci, direttore  “Agricoltura e Sviluppo Rurale” della Regione Toscana

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.