Il Downtour arriva in Maremma con quattro giornate di eventi e promozione: ecco il programma completo

GROSSETO – Tre tappe maremmane in quattro giorni per il camper del Downtour 2019 targato Aipd, iniziativa organizzata dall’Associazione Italiana Persone Down che “indossa” il messaggio che sta attraversando l’ltalia: “Da 40 anni combattiamo un’unica malattia: il pregiudizio”. Anche la Maremma quindi fra le sedi dell’iniziativa promozionale, patrocinata dai comuni di Grosseto, Castiglione della Pescaia e Manciano.

Questo il programma maremmano:

Domenica 7 aprile a Castiglione della Pescaia: dalle 16 ritrovo in piazza Maristella, intrattenimento con il ludobus della Maremma e Admo aminazioni, musica con Landozzi, aperitivo e merenda per i bambini, incontri e giro sui pony con Country paradise ed un’esibizione canora con l’Associazione Musicale Castiglione della Pescaia.
Lunedì 8 a Grosseto: dalle ore 16 ritrovo in Corso Carducci, con truccabimbi e intrattenimento con Admo animazioni, distribuzione di gadget e materiale informativo.
Martedì 9 a Montemerano: dalle 17 ritrovo in Piazza Canzelli, passeggiata in carrozza con l’Associazione Equestre La Valle dell’Albegna, aperitivo e musica con la Filarmonica Giuseppe Verdi, lancio del pallone aerostatico.
Mercoledì 10 a Grosseto: tour della città dei ragazzi dell’Associazione con il camper. Dalle 16 allestimento di stand in piazza Dante, intrattenimento e giochi con Ludobus della Maremma. Alle 21, proiezione del film “Dafne” presso il cinema Stella alla presenza della protagonista Carolina Raspanti e del regista toscano Federico Bondi, prodotto e distribuito da Vivo film con Rai Cinema, distribuito in Italia dall’Istituto Luce Cinecittà e patrocinato da AIPD.

Iniziato a Roma il 20 marzo, Giornata mondiale delle persone con sindrome di Down, il tour sta attraversando la penisola in 37 tappe, per concludersi il 13 ottobre, Giornata nazionale delle persone con sindrome di Down, sempre nella capitale: un camper con un equipaggio che ad ogni tappa cambierà, ma che sempre sarà composto da due persone con sindrome di Down, un operatore e un familiare. Ogni tappa sarà un incontro e uno scambio di informazioni e di esperienze, ma anche un momento di socialità e convivialità. In ogni città in cui sosterà, il camper con il suo equipaggio animerà almeno un evento sul territorio: una dimostrazione sportiva, un evento gastronomico, una conferenza, una testimonianza di vita. Le persone con sindrome di Down della località ospitante, sostenute dalla sede AIPD di riferimento, integreranno con propri interventi l’azione degli ospiti e li porteranno a conoscere la propria città ed il territorio circostante. Il camper stazionerà in zone centrali e molto frequentate, dove distribuirà materiale informativo e sarà a disposizione di chi volesse conoscere più da vicino questo mondo.Sarà anche un’occasione per raccogliere fondi a sostegno dell’associazione: a fronte di una libera donazione, sarà distribuito un gadget ricordo del tour.

Tanti i sostenitori del DownTour. Hanno offerto il proprio sostegno Cuorenero, la casa editrice Erickson e l’Associazione Italiana Chef che aiuterà le sezioni AIPD ad organizzare eventi gastronomici nelle diverse tappe del tour. Testimonial dell’iniziativa è Lino Guanciale, che per il Downtour e il 40esimo anniversario di AIPD ha registrato lo spot televisivo e quello radiofonico, entrambi prodotti gratuitamente per l’associazione da frognroll.net.

Commenti