Riccardo Ferri campione italiano nei 3000 metri per il secondo anno consecutivo

GROSSETO – Riccardo Ferri dopo un anno dall’ultimo grande titolo e dopo due sudatissime medaglie di bronzo ai Criteria 2019 di 15 giorni fa, nei 400 stile libero e 1.500 stile libero, è riuscito a bissare l’impresa del 2018, aggiudicandosi il titolo di Campione Italiano di Categoria ragazzi 3.000 metri indoor stile libero, con un tempo di 32.59.60, migliorando di circa 13 secondi il suo primato precedente.
La grande impresa del nuotatore della Nuoto Grosseto Life Live, capitana da Alessandro Varani ed Alessandro del Bottegone, sostenuta dallo sponsor Self Omninutrition è stata preparata al meglio nella vasca di via lago di Varano da 25 metri contro i 50 della vasca della competizione principe di Riccione. Ai blocchi di partenza si sono trovati i migliori 30 atleti italiani che durante la stagione agonistica in corso hanno ottenuto i miglior tempi di qualifica.
L’atleta si è presentato a Riccione con il 5° tempo di partenza, ma alla fine ha sorpreso tutti e con una gara quasi perfetta ha impostato un ritmo asfissiante per gli avversari, stando in testa per tutte e 60 le vasche della gara con una media di circa 1,06,00 ogni 100 metri.

 
L’atmosfera riccionese di questi giorni è veramente frizzante in quanto si stanno svolgendo i campionati Italiani Assoluti con tutti i più grandi atleti nazionali che si stanno contendendo i titoli nelle varie discipline.
Le prestazioni superlative di alcuni atleti nazionali come Detti e Burdisso confermano che il nuoto italiano sta attraversando un grande momento ed il livello agonistico è di enorme spessore tecnico.
Gli allenatori possono sicuramente essere pienamente soddisfatti per la stagione agonistica in corso, non solo per le medaglie conquistate ma anche per il livello che molti atleti hanno raggiunto, facendo ben sperare per il futuro della stagione. Non ci resta che ringraziare tutta la squadra di nuoto grossetana per le grandi emozioni regalate ed augurandoci il raggiungimento di grandi risultati con l’obiettivo dei tempi limite per le Nazionali di agosto a Roma.

Commenti