Inceneritore, i licenziamenti sono ufficiali: «Scarlino Energia ultimo atto, i lavoratori sono a casa»

SCARLINO – «Si è conclusa in data odierna la procedura di “licenziamento collettivo” dei lavoratori di Scarlino Energia» ad annunciarlo sono Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil e Rsu Scarlino Energia in una nota.

«Le scriventi – prosegue la nota – che dopo aver espletato tutti i passaggi previsti, sono riuscite, insieme all’azienda, che ringraziamo per la disponibilità, a raggiungere un accordo che prevede la salvaguardia di 16 posti di lavoro tra distacchi in aziende del gruppo e salvaguardia impianto, sono estremamente preoccupate per il futuro dei 19 lavoratori che riceveranno la lettera di licenziamento».

«Noi il Nostro lavoro lo abbiamo fatto – proseguono le organizzazioni sindacali – pertanto ci rivolgiamo agli amministratori e alle Istituzioni di mettere in campo il loro impegno per i lavoratori in esubero di Scarlino Energia. Governare un territorio dovrebbe presupporre un trattamento equanime nell’affrontare qualsiasi tipo di crisi o problema. Alla regione che si è impegnata a produrre prima possibile un documento “Programma di politiche attive” che preveda percorsi formativi e incentivi per agevolare la possibilità di ricollocazione di queste persone, chiediamo la massima sollecitudine e puntualità».

«Passiamo dalle parole ai fatti – conclude la nota -il sindacato ha fatto e farà la sua parte per assistere tutti i lavoratori, sollecitare la regione, i sindaci del comprensorio a mantenere gli impegni presi e soprattutto a trovare soluzioni».

Commenti