Quantcast

Antenna alla Finoria: il Comitato “No tralicci” diffida il sindaco

GAVORRANO – Braccio di ferro tra il comitato “No tralicci a Gavorrano” e Andrea Biondi. Questa mattina il comitato ha protocollato agli uffici comunali, alla Procura e al prefetto di Grosseto, un atto di diffida nei confronti del sindaco di Gavorrano.

L’azione legale con l’indicazione della figura del primo cittadino, in quanto autorità sanitaria, si aggiunge all’esposto presentato in procura lo scorso venerdì e include anche la richiesta di acceso a tutti gli atti amministrativi non ufficiali, che riguardano la faccenda del traliccio delle telecomunicazioni della Finoria.

Inoltre il comitato si è rivolto ai consiglieri di minoranza per chiedere un consiglio comunale aperto, una richiesta già espressa alla manifestazione pubblica sabato scorso davanti al cantiere del traliccio, durante la quale il sindaco Andrea Biondi aveva ribadito che non ci sono i presupposti in questo momento. «I consigli comunali aperti – aveva detto – si fanno se c’è da decidere qualcosa ma in questo momento non c’è da decidere niente. Il consiglio comunale non è il tribunale del popolo».

«Informiamo i cittadini – aggiunge il comitato – che è attivo il nostro indirizzo email comitatotralicci@gmail.com».

Commenti