Barbagli torna in pista con una nuova lista: «Obiettivo la fusione tra comuni»

MONTICELLO AMIATA – Nuova lista a Cinigiano, dove Giovanni Barbagali, ha deciso di riprovarci, ma con un progetto che punta tutto sulla fusione e dal lungo nome di “Monticello Amiata e Castiglioncello Bandini per Arcidosso”.

«Terminata l’esperienza di A/gente comune non può finire l’impegno per promuovere un territorio che per tradizioni, per riferimento territoriale per aspirazione ha sempre gravitato verso l’Amiata ed in particolare verso Arcidosso. Come rappresentante della nuova lista ritengo che questa rappresenti la continuità e la coerenza con quanto ho fatto in questi cinque anni come capo Gruppo di A/gentecomune».

Dalle ceneri di A/gente comune nascono dunque due liste quella di Serena Tucci e questa di Barbagli. «All’indomani dell’uscita del Comune di Cinigiano dall’Unione dei comuni dell’Amiata grossetana, depositai agli atti del Consiglio comunale un documento che chiedeva di avviare la fusione del Comune di Cinigiano con i comuni dell’Amiata. Tale richiesta fu votata in Consiglio comunale unitamente all’approvazione formale dell’uscita dall’Unione dei comuni dell’Amiata grossetana».

«I ripensamenti del sindaco Romina Sani vanificarono questa richiesta decidendo di passare alle gestioni associate con Civitella M.ma e Campagnatico e aprendo una fase confusa e debolissima orientata a far gestire il comune di Cinigiano dai comuni della valle dell’Ombrone. Una raccolta di oltre 250 firme dei residenti di Monticello chiese e gran voce la fusione con Arcidosso e, pur essendo stata depositata agli atti del Consiglio comunale di Cinigiano, fu ignorata dal Sindaco mortificando la volontà di questi cittadini. Nel corso di questi anni alle frazioni montane di Cinigiano, Monticello e Castiglioncello, sono andate le briciole delle risorse dei vari bilanci con la conseguenza che il rischio che corre il loro territorio è quello di spopolarsi e indebolirsi ancora di più. Queste sono le motivazioni che mi hanno spinto a non abbandonare il territorio dove sono nato e dove ho tanti amici e persone care».

«Pertanto in coerenza con quanto ho fatto in questi anni ho deciso di presentare una lista che ha un programma chiaro: ricomporre il territorio montano di Cinigiano,e cioè le frazioni di Monticello e Castiglioncello, con il comune più vicino sul piano geografico e ideale quello di Arcidosso; rilanciare l’economia, i servizi,gli investimenti per questi due paesi ed evitarne il degrado; affiancare la lista Bianchini del comune di Arcidosso, che con coraggio ha messo i nostri paesi nel suo simbolo elettorale» conclude Barbagli.

Commenti