Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nucera trionfa a Buriano: sua la seconda tappa del trittico Tommasini

Più informazioni su

GROSSETO – Giovanni Nucera del Team Procycling Promotech arriva a braccia alzate a Buriano e conquista la seconda prova del tredicesimo trittico Tommasini Uisp. L’atteso duello con Fabio Cini della Cicli Copparo si conclude sull’ultima ascesa verso il paese. “Sapevo che in volata con lui non avevo speranze – racconta Cini – ho provato a staccarlo ma non ci sono riuscito”. “Sono stato bravo a resistere agli attacchi, era questo il mio obiettivo – conferma il vincitore – è stata una bella affermazione. Quelle della Maremma sono strade che mi piacciono”.

Spettacolare la prova organizzata dal Team Marathon Bike, che prevedeva un circuito dopo la partenza dalla frazione di Paesetto, da ripetere 11 volte. Giri nei quali i corridori si sono dati battaglia senza risparmiarsi, nonostante il vento forte e freddo a rendere ancora più duro un percorso impegnativo.

Sono altri due attesi protagonisti, Bruno Sanetti del Sanetti Sport, e Michele Pantani del Gs Baglini, ad aprire le danze. Già al quarto giro inizia il loro attacco, che si fa con il passare dei chilometri più serio e incisivo, anche perché il gruppo fatica a rispondere. Così dal plotone si staccano Nucera, Riccardo Cicognola del Team Alpin Effeffe e Lorenzo Natali del Ciclo Team San Ginese, che a quattro giri dalla fine riescono a rientrare sui fuggitivi. Ma la corsa resta nervosa: gli ultimi a entrare in azione sono Fabio Cini, Vincenzo Rigirozzo (Ontraino), Volodymyr Bileka (New Mt Bike Team 2001) e l’ucraino Viktor Federov. Prima dell’ascesa finale verso Buriano avviene il ricongiungimento: Cini scandisce il ritmo staccando tutti tranne Nucera, che scatta prima dell’ultima curva e lo precede a braccia alzate. Terzo è Cicognola, quarto Sanetti, poi Bileka e via via tutti gli altri.
Nelle varie categorie si impongono Natali (ES), Nucera (M1), Cicognola (M2), Bileka (M3), Pantani (M4), Rigirozzo (M5), Massimo Berni, Cicli Mori (M6), Claudio Giuseppe Nacci, La Belle Equipe (M7), Massimo Lari, Cicli Puccinelli (M8).

Nonostante le non favorevoli condizioni meteo ben 88 gli amatori al via, giunti da tutta la Toscana. “Segno che il Trittico Tommasini è un appuntamento importante – afferma il presidente del Marathon Bike, Maurizio Ciolfi – e che i corridori apprezzano la qualità e soprattutto la sicurezza delle nostre gare. Per noi la doppia ambulanza, anche se non obbligatoria, è diventata una costante. E’ un costo in più per l’organizzazione ma che, grazie anche all’impegno di sponsor importanti come Banca Tema, siamo felici di sostenere”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.