Sconta la pena in Maremma poi viene espulso dall’Italia: «E’ pericoloso»

Più informazioni su

GROSSETO – E’ stato scarcerato ed è stato immediatamente espulso dall’Italia: il provvedimento è stato applicato dall’ufficio immigrazione della questura nei confronti di un cittadino marocchino di 34 anni che stava scontando una pena per spaccio.

L’uomo, uscito ieri mattina dal carcere di Massa Marittima, è un immigrato irregolare che, che oltre alla condanna per cui si trovava nel carcere maremmano, annoverava anche altre condanne per spaccio, danneggiamento, resistenza a pubblico ufficiale: «La misura dell’espulsione – spiega la questura di Grosseto in una nota – era già stata emessa in precedenza dal tribunale di Firenze in quanto l’uomo è stato ritenuto un soggetto socialmente pericoloso».

Al momento della scarcerazione, pertanto, l’uomo è stato espulso dall’ufficio immigrazione della questura e accompagnato al centro di permanenza per i rimpatri di Caltanissetta per il successivo rimpatrio in Marocco.

Più informazioni su

Commenti