Quantcast

Grande agonismo e tante medaglie per le atlete della Polisportiva Barbanella Uno alla finale regionale

MONTEVARCHI – Un altro fine settimana di agonismo e successi per le atlete della Polisportiva Barbanella Uno, che sono state impegnate a Montevarchi nella finale regionale silver di federazione di Prima Divisione ed Eccellenza.

 
Le giovani atlete della Polisportiva Barbanella Uno si sono distinte nuovamente a livello regionale primeggiando nelle varie categorie. Nella categoria Eccellenza tre attrezzi (trave alta, volteggio con la tavola e corpo libero) classe 2004 , Eleonora Rossi ha nuovamente conquistato il 1° gradino del podio seguita dalla compagna di squadra Margherita Vanelli a soli 0,40 decimi di distacco. Ottima prova per queste due giovani atlete che da anni regalano alla società grandi soddisfazioni.

 
Nella categoria Eccellenza 3 senior, 3° gradino del podio per Martina Pecci.
Terzo posto regionale anche per Alessia Marcelli nella 1° divisione junior 3: un’ottima prova per questa atleta, forse non aiutata dal verdetto dalla giuria a detta dei tecnici grossetani.
Nella Prima Divisione allieve 4, ottima la prova di Naike Venturi, 11 anni, al debutto in questo campionato che, con una gara precisa e nonostante la concorrenza di avversarie veramente agguerrite, ha concluso la sua prova ai piedi del podio migliorando di due posizioni la prestazione precedente: un bellissimo e meritatissimo 4° posto. Da segnalare l’ottimo punteggio ottenuto alla trave 18,90 su un massimo di 20,00, punteggio più’ alto della giornata nella sua categoria.

 
Tutte queste atlete si sono qualificate per le finali nazionali che si svolgeranno a fine giugno.
Il lavoro alla Polisportiva Barbanella Uno non si ferma e già si pensa subito alla gara successiva: sabato e domenica le giovani atlete allenate da Claudia Salvadore, Serena Sabato, Azzurra Terminali, Irene Cambri e Sabrina Irudal saranno impegnate a Paganico nella gara provinciale Uisp centri. La Polisportiva si presenterà con ben settanta giovani atlete, molte delle quali alle prime esperienze di gara.

Commenti