Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

109mila euro per mettere in sicurezza il cimitero: «Intervento atteso dai cittadini»

MASSA MARITTIMA – «La Giunta comunale di Massa Marittima ha approvato nella seduta odierna il progetto esecutivo relativo al rifacimento di una porzione della copertura e del sottostante solaio dei loculi Nord – Est del Cimitero del Capoluogo» a farlo sapere una nota del Comune.

«L’intervento riguarda in pratica una parte del tetto dentro la parte vecchia del cimitero del capoluogo – spiega la nota – Il progetto prevede la sostituzione del controsoffitto in lastre di cemento/gesso e in profilati di acciaio e tavelloni con altro in profilati di ferro e tavelloni e la rimozione completa del solaio inclinato di copertura (travi, travetti e tegole) con conseguente suo rifacimento con struttura portante orizzontale in travi lamellari di abete con soprastante tavolato e lastre di copertura in lamiera corten».

«Gli interventi in questione sono fortemente voluti dall’Amministrazione – prosegue la nota – al fine di mettere in sicurezza l’area dei loculi sottesa alla copertura, che versa in pessime condizioni al punto che alcuni locali sono oramai da tempo interdetti al passaggio delle persone. Il costo preventivato del primo lotto dell’intervento è di 109mila euro. Le risorse sono state individuate utilizzando le economie derivanti dagli interventi per la costruzione dei nuovi loculi cimiteriali e per i quali l’amministrazione comunale aveva acceso un mutuo dalla Cassa Depositi e Prestiti».

«Quello di oggi – ha sottolineato l’Assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Giovannetti – è un atto importante, atteso dalla cittadinanza, che riguarda una parte storica del nostro cimitero. Un luogo dove molti massetani conservano ancora molti cari ma che di fatto e’ diventato inaccessibile e pericoloso. Non appena le risorse saranno sbloccate dalla Cassa Depositi e prestiti, e non abbiamo elementi per dubitare il contrario, partiranno i lavori. L’iter di approvazione del progetto, che ha riguardato anche la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Siena Grosseto e Arezzo, è stato particolarmente complesso proprio per la storicità e la delicatezza dell’edificio ma – conclude l’assessore Giovannetti – siamo particolarmente soddisfatti di questo importante risultato».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.