Maggioranza e opposizione insieme contro i cattivi odori: «La Regione deve cambiare le norme»

GROSSETO – «Maleodoranze, il consiglio comunale è unito nella richiesta alla Regione. Maggioranza e opposizione si uniscono in una sola richiesta» a farlo sapere una nota del Comune sulla votazione dell’ordine del giorno riguardante i cattivi odori segnalati in città.

«L’intero Consiglio comunale ha dato oggi prova di grande sensibilità e di attaccamento al territorio”, dice il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna. Nel corso dell’assemblea di oggi si è discusso anche dell’ordine del giorno sulle “Maleodoranze nel territorio comunale di Grosseto – Richiesta di adeguamenti legislativi da parte della Regione Toscana a seguito delle novità normative per le emissioni odorigene introdotte con decreto legislativo 183/2017”, presentato dai gruppi consiliari di maggioranza.

«A questo ordine del giorno – chiarisce la nota – le opposizioni hanno presentato quattro emendamenti e, a seguito di un confronto avvenuto nel corso della seduta, il consiglio comunale unito, vista l’importanza dell’argomento per il territorio e i suoi abitanti, ha deciso di procedere alla stesura di un unico atto condiviso da tutte le parti politiche».

«Diamo una dimostrazione di forte sensibilità alla nostra città – spiega il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna – abbiamo deciso di accogliere parte dei quattro emendamenti e di trasformarli in un unico emendamento che integrasse l’atto inizialmente presentato in assise. Un modo per dimostrare che la questione è realmente sentita da tutti gli schieramenti e che non esistono colori su temi così delicati. Anche l’obiettivo è condiviso da tutte le parti politiche: ovvero richiedere adeguamenti normativi alla Regione in materia di emissioni odorigene, ovviamente per tutelare i cittadini. Ringrazio quindi tutti i consiglieri comunali per la collaborazione dimostrata».

Commenti