Ciclismo

Vento, pioggia e grinta al Trittico d’oro Tommasini, trionfano Mori e Innocenti

Trittico d'oro Tommasini 2019 - Mori

VETULONIA – E’ iniziato alla grande il 13esimo Trittico d’oro Tommasini di ciclismo amatoriale Uisp. Spettacolo nonostante il vento e la pioggia, ben 83 partenti, le vittorie di Damiano Mori, Cicli Falaschi, nella prima partenza, e Maurizio Innocenti, Team Frangini, nella seconda, per la corsa ben organizzata dal Team Marathon Bike.

Ancora una volta, come da regolamento, l’alto numero di partenti ha reso necessaria la doppia partenza: “La sicurezza prima di tutto – insiste il presidente Maurizio Ciolfi – so che è difficile mettere tutti d’accordo, ma garantire il divertimento e un buono spettacolo salvaguardando la salute dei corridori per noi è la priorità”. Nella prima non sono mancati scatti e controscatti, ma nella salita finale di Vetulonia gruppo compatto o quasi e volata mozzafiato con Mori che ha preceduto di centimetri, sul traguardo, il solito Lucio Margheriti dell’Sbr3, ancora una volta protagonista al Bozzone (dove era posta la partenza) e dintorni. Sul podio Simone Cucini, Gruppo Sportivo Emicicli, poi tutti gli altri, a cominciare da Stefano Degl’Innocenti della Polisportiva Italy Team e Bruno Sanetti del Gs Vigili del fuoco Viterbo.

La fuga invece è arrivata al traguardo nella seconda partenza, con la strepitosa affermazione del grossetano Maurizio Innocenti, Team Frangini, festeggiatissimo all’arrivo.

Trittico d'oro Tommasini 2019 - Innocenti

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI