Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le donne di Maremma si mobilitano per “Lotto marzo”: «Tutte in piazza per dire no alla violenza»

«Contro la violenza nelle case e nelle strade e contro la violenza delle istituzioni scendiamo in piazza, libere forti e ribelli». È con questo slogan che la Rete delle donne di Grosseto, Non una di meno, i centri antiviolenza e il coordinamento delle donne Cgil, Cil, Uil indicono una giornata di mobilitazione per ricordare che la lotta delle donne continua.

L’8 marzo appuntamento dunque con “Libere, forti e ribelli” a partire dalle 17,30 con la partenza del corteo in piazza della Vasca, alle 18 assemblea aperta in piazza Dante e, per finire, alle 20 aperitivo e tammurriata rosa alla Libreria delle ragazze.

«Un appuntamento – proseguono le donne – che quest’anno deve essere più forte che mai, perché i diritti delle donne non sono mai acquisiti una volta per tutte. Lo stiamo verificando oggi, in Italia e non solo: riduzione delle risorse per i consultori, attacco alla possibilità di interruzione di gravidanza, violenza maschile come risposta alla libertà di scelta di vita di molte donne, fino ai femminicidi quasi quotidiani. Un pericoloso disegno di legge come quello Pillon sulle separazioni e gli affidi dei figli che ci riporta indietro di 50 anni, e per finire riappare il fantasma delle “case chiuse”» 

«Da due anni la risposta delle donne si è fatta globale – concludono le promotrici dell’evento – lanciando, per l’8 marzo, lo sciopero internazionale da tutte le attività produttive e riproduttive, perché molti sono gli ambiti delle nostre lotte su obiettivi concreti e basilari per la nostra vita. Il patriarcato ci permette la consapevolezza dell’essere vittima e subalterna, nonché l’aspirazione all’uguaglianza, ma non tollera la rivendicazione della nostra differenza e l’esercizio della nostra libertà».
 
“Lotto marzo”, inoltre, prosegue tutto il mese.  Tutto il programma:
12 MARZO alla Libreria delle Ragazze, in via Pergolesi 3/A, alle 17,30, omaggio al genio femminile: Silvia Neonato presenta il Libro lady Frankenstein, dedicato a Mary Shelley, la scrittrice che due secoli fa anticipò le nostre paure e inventò la fantascienza. Sarà seguito dalla proiezione, alle 19,30, dopo l’aperitivo, del Film Mary Shelley, della regista saudita Haifaa al-Mansour. 
19 MARZO al Museo di Storia Naturale, piazza della Palma, alle 17,00 incontro su: Il disegno di legge Pillon ci porta indietro di 50 anni. Intervengono: Giulia Bosetti, giornalista di Presa diretta di Rai3, autrice dell’inchiesta Dio patria famiglia, di cui verrà proiettata una sintesi, Giovanna Zitiello di Di.RE, il coordinamento nazionale dei centri antiviolenza, Stefano Ciccone dell’associazione Maschile/plurale, Sabrina Gaglianone, presidente di Olympia de Gouges.
30 MARZO al Museo di Storia Naturale, piazza della Palma, alle 17 la cura del mondo vivente, una rivoluzione necessaria: incontro con la filosofa Elena Pulcini e la scrittrice e attivista femminista Daniela Danna, autrice del libro Dalla parte della natura.  

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.