Tre maremmani fra i sei destinatari di borse di studio etiche della Federazione Vela

GROSSETO – Tre sportivi di circoli velici maremmani fra i sei destinatari delle borse di studio etiche per stimolare i giovani a un maggiore impegno nello sport e migliorare il profitto scolastico e concorrere così alla promozione e valorizzazione dell’attività sportiva. Il comitato interregionale Toscana, Umbria e La Spezia della Federazione italiana vela ha così voluto celebrare “Lo sport è vita, la vela insegna a vivere”, cerimonia di premiazione dei velisti più meritevoli, ospitata nella sala del Gonfalone del palazzo del Pegaso, sede del Consiglio regionale della Toscana.

Su 34 domande presentate “per l’impegno, la continuità nella pratica sportiva, i risultati conseguiti e per l’ottima condotta civica dimostrata”, tre delle sei borse di studio sono state assegnate a Cosimo Del Bimbo del circolo nautico di Follonica, Sara Catalini dello yacht club Punta Ala e Brando Beligni del circolo velico Castiglione della Pescaia.
Il presidente Giani ha consegnato a sua volta lo stemma della Regione Toscana al presidente del Comitato Interregionale Toscana, Umbria e La Spezia della Federvela, Andrea Leonardi, al presidente del Coni regionale, Salvatore Sanzo, e al comandante dell’Accademia navale di Livorno, contrammiraglio Pierpaolo Ribuffo.

A fare gli onori di casa il presidente dell’Assemblea toscana, Eugenio Giani, che ha tenuto a ricordare come “l’importanza della vela per la Toscana, connaturata, anche come sport moderno, con la nostra storia”.

Commenti