Quantcast

Prolungamento delle concessioni balneari: «Il Comune è pronto ad accogliere le domande»

Più informazioni su

CAPALBIO – «L’Amministrazione comunale nel corso della mattinata di oggi ha incontrato gli operatori balneari, i gestori di stabilimenti balneari e spiagge attrezzate titolari di concessioni demaniali marittime operanti nel territorio comunale» a farlo sapere il sindaco, Luigi Bellumori.

«Ai presenti – spiega il sindaco – è stato illustrato lo stato delle procedure circa il progetto di ripascimento e risagomatura di un tratto di litorale in località Macchiatonda che si completerà martedì 12 marzo 2019 ore 10 con la convocazione della Conferenza dei Servizi per la sua approvazione. Sulla questione delle concessioni balneari è poi noto come la legge dello scorso dicembre detti disposizioni in materia di demanio marittimo. Il comune di Capalbio è pronto a formalizzare l’estensione di durata su richiesta dei concessionari dietro presentazione di apposita istanza».

«L’Amministrazione comunale di Capalbio – aggiunge Bellumori – procederà quindi all’istruttoria e all’adozione dell’atto che attesta l’estensione di durata. Tale atto dovrà contenere il ricalcolo del valore della concessione con riferimento alla nuova scadenza al 1 gennaio 2034, con l’indicazione dell’imposta di registro che deve essere versata. Ai presenti ho comunicato, inoltre, che devono proseguire tutte quelle attività legate al partenariato Pelagos e che nei prossimi giorni sarà sottoscritta la convenzione con Wwf Oasi Lago di Burano per la pulizia manuale dell’arenile».

«In tal senso il Wwf – conclude il primo cittadino – ha già presentato il progetto “Una spiaggia anche per il fratino”. Prima di congedare gli intervenuti il responsabile dell’ufficio demanio marittimo, l’architetto Giancarlo Pedreschi, ha consegnato a tutti gli intervenuti copia del Testo Unico sul Turismo».

Più informazioni su

Commenti