Quantcast

Nasce “Federalberghi della Maremma e del Tirreno”: «L’associazione si allarga alla costa livornese»

GROSSETO – “Nei giorni scorsi gli associati si sono riuniti in assemblea per votare la modifica della denominazione sociale: la Federalberghi di Grosseto si trasforma e diventa la Federalberghi della Maremma e del Tirreno” a farlo sapere una nota di Federalberghi.

“Tale modifica – spiega la nota – si è resa necessaria per ampliare il territorio di competenza della associazione, che ora vede estendere il suo raggio di azione fino alla provincia di Livorno. In tale circostanza è intervenuto lo stesso Presidente della Unione Regionale, Daniele Barbetti, che ha colto l’occasione per congratularsi dell’azione svolta dal sindacato locale”.

“Oggi tutti noi siamo testimoni di un evento molto importante, direi epocale – dice il presidente Maurizio Parrini – per la nostra associazione: l’allargamento della base agli albergatori di San Vincenzo, Sassetta, Castagneto e spero in un futuro prossimo anche a tutti gli albergatori della Costa degli Etruschi e tutto il loro nuovo ambito. Nel corso del 2018 ho avuto l’occasione di interagire con i nostri colleghi del nord toscana e, nell’ambito di un rapporto collaborativo, coadiuvato anche dalla Presidenza della nostra Unione Regionale, è emersa la possibilità concreta di allargare la nostra base sociale. Gli Operatori di San Vincenzo rappresentano un elemento di spicco e di eccellenza nel panorama ricettivo toscano, ed è con soddisfazione e privilegio che ho preso atto della loro volontà di aderire al nostro gruppo, pur mantenendo la loro dovuta e storica autonomia. Li ringrazio per aver creduto nelle potenzialità di questa associazione e in particolar modo l’Amico Roberto Paffi che è stato il catalizzatore delle esigenze di tutti.

“Ringrazio Federalberghi Grosseto e il Presidente Parrini – sottolinea il rappresentante delle imprese ricettive di San Vincenzo Roberto Paffi – di questa grande opportunità collaborativa che nasce per tutti i nostri associati. Una realtà di circa 200 imprenditori che cercano sinergie, collaborazione, qualità e sviluppo imprenditoriale e del territorio. A fronte del nuovo riassetto regionale del settore turistico, che verte su una nuova organizzazione della Regione Toscana in ambiti, questa è un occasione importante anche per fa sentire la nostra voce sul tavolo della programmazione turistica. L’obiettivo della Federalberghi è infatti quello di raggruppare le strutture alberghiere e ricettive, rappresentando in maniera collettiva i loro interessi. E’ già partita a tal proposito una collaborazione tra San Vincenzo e Castagneto Carducci e a breve sarà organizzata una riunione per incontrare tutti gli altri operatori dell’ambito per confrontarsi e cercare unione di intenti e di strategie”.

“Sono convinto che oggi, più che mai – conclude il direttore Pier Paolo Carpenetti – sia necessario sviluppare forme di aggregazione tra le imprese. Questo non solo per presentarsi sui mercati con la giusta capacità di penetrazione, ma anche per dare forza e spessore alle rivendicazioni sindacali del nostro comparto. Al contempo, và conservata quella storicità, quella preziosissima caratterizzazione propria di tutte le strutture ricettive toscane, come quelle di San Vincenzo, che rappresenta un indiscusso plusvalore. Siamo pronti a sostenere e agevolare tutti i nuovi associati che quotidianamente fanno i conti con un contesto ancora troppo lento, burocratizzato e penalizzante.”

Commenti