Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Show sul mare dell’Argentario nel quarto Coastal Race, in testa Ari Bada e Madifra 6

MONTE ARGENTARIO – Weekend ad alto tasso di spettacolarità al quarto Argentario Coastal Race. Nell’ottava giornata del campionato organizzata dal Circolo Nautico Argentario subito la presentazione del nuovissimo GS 48 Luduan 2.0 organizzata dall’armatore e Socio Enrico De Crescenzo presso la sede del club con la bellissima barca nata dalla penna di Marco Lostuzzi, scafo e coperta full carbon, albero Hall Spars in alto modulo, sartiame in carbonio, vele Quantum Sail, 14,90 metri di scafo per un peso di 10,5 tonnellate ormeggiata sul pontile Alfa del Marina di Cala Galera.
Nutrita presenza di amici, regatanti e personalità del mondo della vela, Fabrizio Gagliardi Presidente UVAI, Alessandro Testa Vice-Presidente II zona FIV, Alessandro Farassino Presidente del CNRT, Giangiacomo Serena di Lapigio Consigliere del MCG e armatore di monotipo Melges 32 e J70, Pierfrancesco Costagliola in rappresentanza del cantiere Del Pardo, il Presidente del CNVA Claudio Boccia, il Vice-Presidente Maurizio Belloni e il Consigliere allo sport Augusto Massaccesi.
Nella mattina di Domenica, durante il briefing, il CdR spiegava il percorso della giornata. Le previsioni meteo confermavano venti forti provenienti dal quarto quadrante, di conseguenza, si optava per un triangolo incastrato nel golfo della Feniglia sfruttando il mare calmo del sotto costa da ripetere due volte per ottenere una doppia classifica; la prima al compimento del primo giro dopo 8.0 nm, e una seconda resa possibile dalla somma delle miglia dei due giri, per un totale di 16.1 nm.

4° Argentario Coastal Race

Linea di partenza davanti al molo frangiflutti del Marina di Cala Galera intensità del vento di circa 5 nodi per stabilizzarsi nel proseguo della regata a 14-16, prima boa posizionata davanti a Porto Ercole, seconda boa al centro del golfo, terza boa davanti ad Ansedonia e arrivo a Cala Galera.
Dopo il segnale di partenza Luduan 2.0, con alla tattica il giovane talento argentarino Ettore Botticini, si allungava subito rispetto alla flotta, ma un inconveniente tecnico, a circa metà della prima frazione, costringeva il team al ritiro.
La prima imbarcazione a tagliare la linea di arrivo in tempo reale in entrambi i traguardi è Ari Bada l’Elan 400 di Agostino Scornajenchi che conferma il primato anche nella classifica in tempo compensato ORC nelle due prove.
In IRC Madifra 6 l’ X382 di Vincenzo Santarcangelo si aggiudicava la prima prova di giornata, mentre la seconda era in appannaggio di Fjore il J35 di Luca Aprati.
In classifica generale dopo sette prove Ari Bada conferma la leadership in ORC con 7 punti, seguita da Galahad il Cutter Bermudiano dell’inossidabile Gerhard Niebauer con 13 punti.
Nella classifica generale IRC bellissima lotta tra le prime tre imbarcazioni, dopo il risultato odierno Madifra 6 conquista la vetta della graduatoria con 13 punti seguita da Fjore e Ari Bada entrambe con 16 punti.
Per decidere, i vincitori di questo 4° ACR saranno decisive le ultime due prove in programma il 9 e 10 Marzo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.