Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Raccolta firme: «Il servizio bus non funziona: poche corse e troppo care»

MARINA DI GROSSETO – Un gruppo di cittadini residenti a Marina di Grosseto, sta raccogliendo le firme per una petizione al fine di ottenere un miglioramento del servizio di trasporto pubblico tra la frazione di Marina di Grosseto e il centro urbano di Grosseto.

«Il servizio, nel corso degli anni, è andato progressivamente peggiorando, con la diminuzione tanto delle linee, quanto delle corse giornaliere, e con la comparsa di significative interruzioni del servizio in alcuni orari della giornata. A nostro modo di vedere questa situazione confligge con il principio di uguaglianza tra i cittadini grossetani, e accelera l’indesiderabile processo migratorio dei residenti dal litorale verso il centro urbano. A questo si è aggiunto l’aumento del 35% del costo di abbonamenti e biglietti» affermano i promotori della petizione.

«Inoltre, da quest’anno sono stati adottati i bus tipici del servizio urbano, con meno posti a sedere e coi sedili rigidi, che non garantiscono un confort adeguato ad un servizio suburbano con tempi di percorrenza nell’ordine dei 30 minuti e fermate molto distanziate. Infine sembra non esistere alcun coordinamento tra i dirigenti scolastici e la Tiemme per la programmazione delle corse in corrispondenza dell’orario di uscita dalle scuole secondarie, con gli studenti costretti ad uscite anticipate, seppure autorizzate, con la perdita di ore di lezione ogni settimana».

«Con tale petizione si chiede che il sindaco e l’assessore alla mobilità si rendano parte attiva verso Tiemme per significare il disagio dei cittadini residenti a Marina e a Grosseto, al fine di ottenere precisi obiettivi, che vanno dal potenziamento dell’offerta di corse (anche nel periodo estivo, per facilitare la fruizione del mare per i grossetani), alla riduzione delle tariffe, alla sostituzione delle vetture, alla creazione di un tavolo di coordinamento permanente tra le scuole e la Tiemme per l’ottimizzazione degli orari per i nostri studenti» concludono.

I punti di raccolta firme sono:
Edicola – piazza della Chiesa
Elettrodomestici “Scarpini” – piazza della Chiesa
Alimentari “Lo Spizzico” – via 4 Novembre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.