Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Giocagin fa di nuovo centro: ginnastica e danza per tutti fra solidarietà e coesione

GROSSETO – Una festa, ancora una volta, di sport e solidarietà. Così il palasport di via Lago di Varano si è trasformato in un contenitore di ginnastica, danza ed entusiasmo, per il tradizionale appuntamento Uisp con il Giocagin.

 
Dance System, Progetto Danza, Palestra Europa Danza, Polisportiva Barbanella Uno, Artistica Grosseto, Polvere di Magnesio, Argentario senza ostacoli, Fiorella Fitness Argentario e Ginnastica Grifone: nove le società che si sono alternate con le loro esibizioni, facendo scendere in pista 250 giovani e giovanissimi atleti dai 5 ai 20 anni. Particolarmente applaudita, come nelle ultime edizioni, la parte riservata agli atleti diversamente abili di Polvere di Magnesio e Argentario senza ostacoli, che hanno ricordato come lo sport sia davvero per tutti. Un messaggio che l’ormai ottantenne Vittorio Valvo, attraverso la consueta esibizione agli anelli, ha rilanciato con forza. Ottima la risposta del pubblico: tribune gremite e un ricavato di quasi 1700 euro da destinare al progetto di Uisp nazionale, che assieme all’associazione Terre des Hommes aiuta i bambini siriani che si trovano in Libano in fuga dalla guerra. Uisp è ormai presente in queste zone da molti anni con numerosi interventi per contribuire alla risposta umanitaria.

 
Al fianco della Uisp l’amministrazione comunale di Grosseto che non ha voluto far mancare il proprio saluto con il vicesindaco Luca Agresti e con l’assessore allo sport, Fabrizio Rossi.
“Non poteva certo mancare il patrocinio del Comune a un evento come questo – riflette il vicesindaco Agresti – la Uisp è da sempre attenta alla solidarietà e da parte nostra continuerà ad esserci vicinanza a manifestazioni di questo tipo”.
“Un bellissimo appuntamento, una grande iniziativa ben organizzata dalla Uisp e che si ripete ogni anno – aggiunge l’assessore Fabrizio Rossi – con il quale l’associazione ricorda ancora una volta ricorda la propria finalità che è sport per tutti e solidarietà”.

 
“Il Giocagin è una delle prime iniziative di Uisp solidarietà – afferma Fabio Nocchi, coordinatore ginnastica Uisp – e ci fa piacere che continui ad avere successo. Nonostante le gare, nonostante i tanti impegni, le nostre società non dimenticano questa manifestazione, significa che ormai fa parte dell’associazione e di che ne fa parte. Avevamo nove società, quindi è stato uno spettacolo un po’ lungo, perché i partecipanti erano tanti, dai piccolini della ludico motoria ai grandi dell’hip hop, ma era giusto che tutti avessero il loro spazi”. “Per alcuni di loro – conclude Nocchi – questo è il primo momento di contatto con il pubblico e gli applausi incitano questi piccoli atleti a fare meglio, a crescere e a imparare a stare insieme”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.