“I paesi dell’etruria”: le sculture dedicate alla Maremma in mostra al museo etrusco in Umbria

ORVIETO – La mostra Paesi d’Etruria. Uno sguardo attraverso i millenni dello scultore Demo De Angelis, allestita ad Orvieto all’interno del Museo “Claudio Faina”, si è arricchita di una nuova scultura che raffigura il Pozzo di San Patrizio e il paesaggio che lo accoglie. L’opera, realizzata in tufo, ha grandi dimensioni e un peso di ben 16 quintali.

È stata collocata al pianterreno di Palazzo Faina, nella sala dove sono esposte le straordinarie terrecotte provenienti dal tempio etrusco di Belvedere, i cui resti si trovano proprio accanto al celebre pozzo orvietano.
Un motivo in più per visitare in queste settimane il Museo Etrusco “Claudio Faina”, uno dei musei archeologici più interessanti d’Italia.

Lo scultore ha eseguito l’opera nell’ambito della mostra e in collegamento con gli eventi celebrativi del St. Patrick’s Day promossi e organizzati dal Comune di Orvieto. Lungo il percorso espositivo, che coinvolge anche il piano nobile del palazzo, l’artista presenta (sino al 19 marzo 2019) una serie di sculture che raffigurano idealmente i centri storici di alcuni paesi di origine etrusca: Sovana, Pitigliano, Sorano, Castell’Ottieri. Ad essi si è aggiunta la città di Orvieto.

Il filo conduttore della mostra è rappresentato dalla lunga storia di questi insediamenti che hanno avuto la forza di attraversare i millenni senza snaturare il loro rapporto con il paesaggio circostante o, almeno, di limitarne gli sconvolgimenti al massimo.

Commenti