Diportismo, l’annuncio: «Rivoluzione tariffe per i residenti, portate al minimo per tutti»

ORBETELLO – «Come promesso in campagna elettorale abbiamo rivoluzionato le tariffe per il diportismo di Santa Liberata e Talamone» ad annunciarlo il consigliere delegato Ivan Poccia.

«Abbiamo dovuto aspettare che scadesse il bando triennale emesso dalla precedente amministrazione – spiega Poccia – ma alla fine siamo riusciti finalmente a mettere mano all’intero settore del diportismo minore residenziale. La prima grande novità è che è stato abolito, come da programma elettorale, il famigerato Isee che tanti cittadini aveva allontanato dai nostri ormeggi, anche se avevamo in qualche modo tamponato, appena insediati, con l’introduzione dell’autocertificazione; ma siamo certi che ancora più contenti saranno gli orbetellani delle nuove tariffe applicate che vengono semplificate e portate al minimo per tutti, con sconti che vanno dal 20% al 60% sulle precedenti tariffe che la precedente amministrazione aveva maggiorato».

«Così facendo – dice ancora Poccia – siamo venuti incontro alle richieste dei cittadini che lamentavano tariffe complicate e troppo esose che, unite all’obbligo di presentazione dell’Isee, aveva drasticamente ridotto le presenze. Per Santa Liberata verrà applicata la sola prima fascia tariffaria per tutti in base alla lunghezza dell’imbarcazione; anche per i Talamonesi ci saranno forti sconti con l’applicazione anche qui della sola prima fascia tariffaria ed infine un ulteriore sconto del 10% sarà riservato ai residenti ultra 75enni».

«Sono davvero molto contento del risultato ottenuto – conclude Poccia – e del lavoro svolto insieme al Sindaco Casamenti e alle associazioni del territorio, uno sforzo quello dell’amministrazione che, sono certo verrà ricompensato dal ritorno in massa degli orbetellani agli ormeggi di Talamone e Santa Liberata».

Commenti