Ok da Rifondazione verso Benini per edilizia pubblica, lavoratori e biblioteca

GROSSETO – «Nelle settimane scorse avevamo espresso il nostro giudizio positivo nei confronti della candidatura di Andrea Benini a sindaco della città. Avevamo anche apprezzato quanto fatto da Benini e i suoi collaboratori per come hanno governato la città negli ultimi cinque anni». Così si legge nella nota di Rifondazioine Comunista Follonica.

«Abbiamo quindi dichiarato la nostra volontà di aprire un dialogo con Benini per stabilire un “contratto di governo e di cose da fare” per la nostra Follonica. Benini ha risposto positivamente con un comunicato stampa ma ancora di più ha risposto con i fatti. Avevamo chiesto, nelle cose da fare per il futuro, più impegno per far emergere il lavoro nero, difesa dei posti di lavoro esistenti e più risorse per l’emergenza abitativa. E qui sono i fatti a parlare».

«Nei giorni scorsi, in ordine cronologico, abbiamo saputo che la giunta Benini ha approvato l’aggiudicazione definitiva di 18 alloggi di edilizia residenziale pubblica nella zona di Cassarello/Via della Pace. Inoltre, sempre nei giorni scorsi c’è stato un incontro in Regione per trovare una soluzione alla situazione occupazionale futura dei lavoratori dell’inceneritore. Anche Benini ha partecipato, insieme agli altri rappresentanti del comprensorio. L’obiettivo è che le promesse non si arenino e che effettivamente si attivino percorsi formativi di riqualificazione dei lavoratori, e siano previsti incentivi all’assunzione e per le iniziative di autoimprenditorialità».

«Infine, ci piace anche sottolineare l’attenzione che il Sindaco ha avuto nel rispondere positivamente alla richieste dei giovani utenti della biblioteca per estendere l’orario di apertura anche al sabato mattina. Anche noi ci eravamo espressi in modo favorevole. Tutti questi sono fatti che vanno incontro ad alcune delle nostre richieste e che sicuramente faranno iniziare il dialogo nel migliore dei modi».

Commenti