Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

700mila per il Sant’Andrea: cantiere aperto all’ospedale. Ecco FOTO E VIDEO dei nuovi poliambulatori fotogallery segui la diretta

MASSA MARITTIMA – Partiti i lavori di ristrutturazione dell’area dell’ospedale di Massa Marittima che ospiterà il poliambulatorio. Si tratta di un intervento di grande portata che interesserà l’ala est del primo piano. Interventi di riqualificazione anche nella zona di ingresso alla Tac. Un intervento da 700 mila euro.

Sono stati presentati questa mattina all’ospedale S.Andrea alla presenza del sindaco Marcello Giuntini, del direttore sanitario Asl Toscana sud est Simona Dei, del presidente della Conferenza dei sindaci Giacomo Termine, al direttore del Presidio ospedaliero Daniele Lenzi e del direttore dei lavori Francesco Serena.

L’obiettivo dell’Azienda è quello di realizzare un’area che riunisca tutte le attività ambulatoriali svolte all’interno dell’ospedale, dando vita quindi a un poliambulatorio. In tal modo si facilita l’accesso a esami e visite specialistiche ambulatoriali dei pazienti che non dovranno più destreggiarsi per piani e corridoi, ma sapranno che possono comodamente trovare il professionista che cercano in quel punto. Dopo una prima fase di demolizione iniziata all’inizio di dicembre scorso, la ditta vincitrice della gara sta procedendo con potenziamento delle strutture presenti per poi proseguire con la costruzione degli ambulatori.

A lavori conclusi, l’area ospiterà gli ambulatori di medicina generale, cardiologia, pneumologia, infermieristico, tecnico e altre stanze deputate a esami specifici come la sala prelievi, quella per elettrocardiogramma e per l’emogasanalisi, per un totale di 14 nuovi locali. Inoltre per rendere ancora migliore il servizio al cittadino, sarà allestita una sala di attesa dove i pazienti potranno aspettare il proprio turno tranquillamente seduti.
Il secondo intervento di ristrutturazione interesserà invece l’area di ingresso ai locali dove viene svolta la TC che saranno resi più idonei ed è prevista anche la realizzazione di uno spogliatoio per personale infermieristico.
 
“Si tratta di un intervento strutturalmente importante che la Direzione ha sempre tenuto presente e sui cui ha investito oltre 700mila euro; – spiega Simona Dei, direttore sanitario Asl Toscana sud est – adesso che siamo partiti, siamo ancora più sicuri del vantaggio che la nuova organizzazione degli ambulatori porterà per la popolazione e per i professionisti che ci lavorano. I pazienti avranno a disposizione una sorta di polo ambulatoriale con locali più funzionali e moderni e una sala di attesa più confortevole, credo che anche questo sia un bel risultato ottenuto nell’interessa del benessere delle persone che si recano in ospedale”.
“Questi lavori – ha commentato Giacomo Temine – sono il segno evidente delle risorse investite sul territorio grossetano e soprattutto della buona programmazione nata dalla sinergia tra Azienda Sanitaria e Sindaci del Territorio. Le amm.ni comunali – ha continuato il Presidente della Conferenza Aziendale – sono infatti impegnate quotidianamente nelle difesa degli ospedali di prossimità al fine di mantenere elevati, anche grazie appunto ad interventi strutturali come ad una attenta politica del personale, gli standard di qualità nell’erogazione delle prestazioni”.
 
“Siamo soddisfatti dei nuovi lavori al S.Andrea, – sottolinea il sindaco di Massa Marittima Marcello Giuntini – rappresentano un’occasione per ribadire l’attenzione verso questa struttura che tutti, istituzioni e cittadini, devono avere. Il nostro ospedale è, grazie all’impegno ed alla competenza di tutti gli operatori che ci lavorano, un fiore all’occhiello nel panorama della sanità toscana, come dimostrato anche dagli studi della Scuola Superiore S.Anna. Siamo però una piccola realtà da curare con attenzione: probabilmente con le nuove normative in materia previdenziale alcuni operatori dell’Ospedale andranno in pensione, al fine di mantenere alti i livelli di assistenza forniti fino ad oggi – conclude Giuntini – chiedo che i percorsi di sostituzione vengano intrapresi il prima possibile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.